Forlì, campionati di ciclismo: cambia la viabilità

Sarà l’occasione per ammirare il passaggio, velocissimo, del campione del mondo Filippo Ganna e di tutti i migliori cronoman italiani, quelli tra i quali il commissario tecnico della Nazionale, Davide Cassani, selezionerà gli “azzurri” per le Olimpiadi di Tokyo. Per i forlivesi e castrocaresi, però, la prova a cronometro dei campionati italiani di ciclismo su strada che si svolgerà venerdì con partenza e arrivo a Faenza, significherà anche stare molto attenti a limitazioni e, soprattutto, chiusure al traffico delle strade. E questo avverrà in parte anche domenica, quando si terrà la corsa in linea, sempre valida per il titolo nazionale, da Bellaria a Imola con transito mattutino da Forlì e dalla “Cervese”.Prima tocca alla “crono” maschile e femminile Elite e da giorni la Polizia locale sta affiggendo cartelloni e distribuendo volantini per illustrare i divieti che dureranno a lungo: 6 ore, dalle 14 alle 19.30 comportando la chiusura totale di quello che i ciclisti chiamano il “Labirinto”, ossia i quartieri Villagrappa, Villa Rovere, Petrignone, Ciola e in parte Terra del Sole. Tutto chiuso completamente al transito (salvo i mezzi di soccorso) dalle 14 sino a quando sarà passato verso il ritorno a Faenza, l’ultimo ciclista e allora si potrà riaprire. Poco dopo le 19, quando il primo entrerà, invece, intorno alle 14.20. Lo farà da Faenza lungo via Gesuita e via Ossi, in un tragitto scelto appositamente poiché ha caratteristiche molto simili a quelle della prova olimpica, che si dipana poi per via del Braldo, via Poletti, via Capannino, via Sacco e Vanzetti, via Masini, via Ciola, via Framonta, via Campagna di Roma, via dei Sabbioni, via Cà Talenta, via Castel Leone e via del Passo. Sarà molto meno problematica la gestione quando, domenica, transiterà dal capoluogo la prova in linea dei Campionati Italiani, ma attenzione perché i ciclisti passeranno lungo la Sp2 “Cervese”. Il passaggio è previsto tra le 12 e le 12.10 e tutto si consumerà in poco più di 30 minuti con uscita da viale Bologna verso Faenza sulle 12.45 al massimo. La corsa, infatti, arriva lungo la “Cervese” a Casemurate sino a via Punta di Ferro e, da lì, via Bonaparte, via Ravegnana sino a Porta San Pietro, viale Vittorio Veneto, viale Italia, Porta Schiavonia e via Bologna sino a Villanova. Passaggio rapido con le arterie chiuse solo mezz’ora prima. Le deviazioni inizieranno già alle 11 per la Sp2.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui