Forlì, bombardamenti e Lama: due targhe in piazza

Il drammatico bombardamento aereo su piazza Saffi del 25 agosto 1944 e il 100° anniversario della nascita del segretario nazionale della Cgil, Luciano Lama, verranno ricordati quest’anno in un modo speciale: lasciando un segno tangibile e perenne della memoria in piazza Saffi. Il Comune ha approvatol’installazione di due targhe commemorative. La prima, che verrà apposta con una cerimonia pubblica il 25 agosto, per ricordare le vittime del raid che colpì al cuore Forlì (84 di cui 75 civili), l’eroismo di tanti come l’abate di San Mercuriale, monsignor Giuseppe Prati, che prestarono soccorso e raccolsero pietosamente i resti dei corpi dilaniati per dare loro dignitosa sepoltura, ma anche i segni che la piazza e i suoi edifici e monumenti recano ancora di quell’evento. La seconda, per onorare il primo segretario della Camera del Lavoro di Forlì, Luciano Lama, mantenendo la promessa che il sindaco Gian Luca Zattini fece meno di un mese fa nella commemorazione in consiglio comunale del sindacalista romagnolo. Quest’ultima verrà inaugurata il 14 ottobre, in occasione del centesimo anniversario della nascita e verrà collocata di fronte alla facciata di Palazzo Albertini come da richiesta della Cgil e di Valter Bielli, il presidente dell’Associazione Luciano Lama.


Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui