Forlì, blitz notturno nell’allevamento: animalista faentino condannato

Si erano introdotti di notte in un allevamento che, tra le altre cose, produce uova, per rappresentare – secondo loro – la situazione degli allevamenti intensivi, portando via, in modo simbolico, una decina di galline. Il tutto ripreso dalle proprie telecamere e poi finito all’interno di un servizio di “Speciale Tg1” dal titolo “Non solo animali”. Il titolare della ditta a San Lorenzo in Noceto, Danilo Sabbatani, aveva riconosciuto i suoi capannoni come i protagonisti dell’incursione e aveva sporto denuncia. Uno degli autori del blitz, avvenuto nell’aprile 2016, è stato condannato in Tribunale a Forlì a 10 mesi, con il beneficio della sospensione condizionale della pena oltre al risarcimento del danno da liquidarsi in separata sede e ad una provvisionale di 1.000 euro. Simone Montuschi, 43 anni, di Faenza, difeso dagli avvocati Alessandro Ricciuti di Bari e Maria Cristina Giussani di Milano, doveva rispondere di furto aggravato. Assolta, invece, la seconda imputata, Serena Capretti, 41enne della provincia di Brescia, difesa dagli stessi avvocati, perchè secondo il giudice Sonia Serafini non avrebbe partecipato alla scorribanda. Le indagini condotte dal sostituto procuratore Sara Posa (pubblico ministero in aula Alessandra Dati), non avevano permesso di identificati gli altri partecipanti al blitz. Il titolare della ditta si era costituito parte civile attraverso il suo avvocato Max Starni di Forlì.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui