Forlì, Bacchi da allievo al timone della Vespucci come comandante

Forlì, Bacchi da allievo al timone della Vespucci come comandante
Gianfranco Bacchi, a sinistra, durante la cerimonia di passaggio del comando della Vespucci

FORLI’. Avvicendamento al timone della gloriosa Vespucci. Ad Ancona, dove la nave simbolo della Marina Militare è ormeggiata in attesa di partire alla volta di Trieste per la Barcolana, è avvenuto il passaggio di consegne al capitano di vascello Gianfranco Bacchi, forlivese di 49 anni, sposato e padre di due figli. “Raccolgo un’eredità molto importante, prendo una nave al massimo dell’efficienza con un equipaggio molto addestrato. E’ un onore e una grande emozione; ho fatto campagna addestrativa esattamente 30 anni fa come allievo e tornare come comandante è un privilegio per pochi, me ne rendo conto e ne sono orgoglioso. Sto scalpitando per disormeggiare e iniziare a navigare con questo gioiello, l’unica nave della Marina che vede nascere e morire marinai perché è eterna. E la nostra missione è mantenerla eterna. Ricordo quando la vidi per la prima volta fisicamente imbarcando a Le Havre in occasione del bicentenario della Rivoluzione Francese. C’era il raduno di tutte le navi scuola del mondo e non a caso la posizione migliore era quella della Vespucci, visitata mediamente da 11mila persone al giorno nei 15 giorni di ormeggio. In quell’occasione mi resi conto che mi stavo imbarcando su un’opera d’arte”.

[meta_gallery_slider id=”103986″]

Argomenti:

2 commenti

  1. Da ex Ufficiale di Marina del 50* Corso di Complemento anno 1955, sono veramente felice che un forlivese sia il nuovo Comandante della “NAVE PIÙ BELLA DEL MONDO”.
    Un augurio al Comandante Gianfranco Bacchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *