Forlì, alleanza tra il 66° Reggimento “Trieste” e l’Avis

Due eccellenze del territorio fanno squadra per il “team Forlì”. Così il Colonnello Marco Licari, Comandante del 66° Reggimento Fanteria Aeromobile di Forlì, ha espresso il suo sostegno alla mission del neo-insediato gruppo dirigente dell’Avis Comunale, in occasione dell’inaugurazione della rinnovata sede dell’associazione. Proprio le sale ristrutturate della palazzina di via Della Torre hanno suggellato il lancio di una collaborazione tra il 66° Reggimento “Trieste” e l’Avis di Forlì, sotto il segno di un’unità di intenti orientata alla promozione degli alti valori connessi al dono del sangue.

Unico reparto di fanteria aeromobile, il 66° Reggimento “Trieste”, con sede a Forlì, ha un ruolo di punta nell’Esercito italiano e sarà impegnato nei prossimi mesi sia sul territorio nazionale sia in teatri esteri. Al suo rientro, il 66° Reggimento “Trieste” ha aderito anche a un’altra missione: essere a fianco dell’Avis Comunale per contribuire al dono del sangue e ideare iniziative funzionali al rafforzamento del proselitismo sul territorio.

Nel presentarsi al Colonnello Marco Licari, il gruppo dirigente dell’Avis Comunale di Forlì ha ribadito i tre capisaldi attorno ai quali si svilupperà il mandato del prossimo quadriennio: cultura, giovani e salute. “Prendiamo in mano una associazione – ha sottolineato il Presidente Avis Roberto Malaguti – che è in ottimo stato di salute grazie al buon governo degli ultimi 20 anni. Per mantenerla tale e farla crescere ulteriormente, vogliamo essere generatori di idee, trattenere i giovani attorno al dono del sangue e promuovere la salute attraverso l’interazione virtuosa tra Università e l’Unità di raccolta gestita dall’Avis”.

Al termine della visita, il Colonnello Licari ha omaggiato il Presidente Malaguti del crest del 66° Reggimento “Trieste”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui