Forlì, alla Corofar l’hub vaccinale per le imprese

Per attivarlo è stato necessario che, dopo mesi di incertezze, ritardi e forniture con il contagocce, arrivasse in Italia un bastimento carico di vaccini. Ora che i quantitativi a disposizione non sembrano più un problema, anche a Forlì può aprire il primo “hub vaccinale per le imprese”, o per meglio dire a beneficio dei lavoratori delle realtà associate a Confcooperative, Legacoop e Confindustria Romagna (come Technogym), che da domani mattina potranno ricevere la prima dose di Pfizer-BioNTech negli spazi messi a disposizione nel capoluogo, a Ravenna e a Rimini, d’intesa con Regione, Ausl e il personale di strutture sanitarie accreditate.

Per tutta la provincia di Forlì-Cesena, il centro di somministrazione è alla Corofar, la cooperativa di servizi alle farmacie di via Traiano Imperatore a Pieveacquedotto. Un’area di 400 metri quadrati che diventerà, per estensione e capacità operativa, il secondo polo del territorio dopo quello della Fiera di Forlì. Vi affluiranno 5mila dipendenti delle imprese iscritte alle due centrali cooperative e a Confindustria provinciale, ma sono in via di definizione accordi che porteranno altre associazioni di categoria a fare convergere alla Corofar i propri lavoratori.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui