Forlì. Alla Cava un campo di calcio a 5 per ricordare “Poldo”

Recuperare un’area della città attraverso lo sport e nel nome di un amico. Sorgerà in via Tavollo un nuovo campo da calcio a cinque e questa volta non si tratta di un intervento deciso e finanziato dal Comune o da una società sportiva, bensì voluto e realizzato direttamente da un gruppo di forlivesi, un gruppo di amici che hanno a cuore la città e un “gigante buono” che li ha lasciati troppo presto: “Poldo”

Quello per Alessio Mosconi, il 43enne gestore del locale Casanita Cantina y pescado di Formentera, scomparso per un improvviso malore a fine gennaio 2019 all’interno della sua abitazione alla Cava, è un ricordo che non smette di vivere e, soprattutto, di far vivere anche la città e il suo quartiere sin da quando, nel giugno dello stesso anno, nacque l’associazione “Poldo and friends”. Gli amici dell’imprenditore si sono infatti dimostrati da subito attivissimi nel sostenere e ideare progetti di solidarietà legati alla sua figura e al territorio in cui viveva.

Dalle donazioni, in denaro e attrezzature, a favore del reparto di Terapia intensiva dell’ospedale “Morgagni-Pierantoni”, all’allestimento e inaugurazione, avvenuta il 22 febbraio di due anni fa nel giorno in cui “Poldo” avrebbe compiuto 45 anni, di un parco giochi per bambini in via Tavollo. Lì dove Mosconi e gli amici si ritrovavano da piccoli per giocare e divertirsi, l’area verde è stata recuperata, recintata e attrezzata con sei strutture per l’aggregazione e lo svago di piccoli e famiglie. Un parco per il quartiere, ma in realtà l’associazione ha voluto fare di più, progettando anche un campo da calcio a cinque per tutti i residenti, in un prato adiacente l’area giochi stessa. «Un nuovo progetto per offrire ai ragazzi uno spazio per vivere le relazioni e scoprire la bellezza dello sport all’aria aperta» scrivono i rappresentanti di “Poldo and friends” annunciando che entro fine mese partiranno i lavori per realizzarlo.

Il tutto è frutto del patto di collaborazione con il Comune per la cura e la gestione condivisa del parco di via Tavollo sottoscritto il 31 marzo del 2021 e avente validità 5 anni. Su questa base e condividendo l’iniziativa con il comitato di quartiere, sarà proprio l’associazione a farsi carico delle spese per le forniture e l’installazione delle attrezzature necessarie all’attività sportiva e delle recinzioni che delimiteranno e proteggeranno il campo, comunque aperto e a libera fruizione. Un obiettivo dopo l’altro che si persegue e si raggiunge. Proprio con quella condivisione empatica che rendeva Alessio Mosconi una figura attrattiva per tanti amici, clienti, semplici conoscenti. E il suo esempio continua a fare crescere e rendere vivace e vitale tutta una comunità come quella della Cava.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui