Forlì. Alea avvia un nuovo sistema di raccolta del vetro

Nuovo progetto di Alea nell’ambito della raccolta differenziata. Per sensibilizzare gli utenti a un sempre migliore conferimento del vetro, Alea Ambiente mette in campo, in collaborazione con CoReVe, il Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero dei rifiuti di imballaggio in vetro, una serie di iniziative nel territorio dei 13 Comuni soci della società in house providing per la gestione dei rifiuti. Le azioni previste riguarderanno in primis, sin dalle prossime settimane, la revisione dei contenitori stradali (campane) per la raccolta del vetro, oggi utilizzate in tutti i Comuni del bacino tranne Bertinoro e Forlimpopoli. Oltre alla chiusura delle “bocche grandi utenze” per le campane che ancora le hanno, verrà consegnata a tutte le utenze domestiche (e a quelle non domestiche escluse dal servizio porta a porta dedicato) una borsa riutilizzabile per il conferimento del vetro. Inoltre, la campagna si propone di avviare la distinzione tra vetro bianco (trasparente) e colorato, importante ai fini del recupero: il vetro colorato infatti può essere prodotto partendo da vetro riciclato in porzione fino al 95%, mentre nel caso del vetro trasparente, la quota di materia prima seconda, si ferma al 20%. E, aspetto ancora più importante, dai rottami in vetro colorato non è possibile produrre vetro riciclato incolore. Per migliorare ulteriormente la raccolta differenziata del vetro, è quindi prevista l’installazione, in tutti gli EcoCentri, di contenitori per il conferimento, separati per colore. Allo stesso modo, verranno forniti contenitori aggiuntivi per il vetro “bianco” (trasparente) anche a tutte le utenze non domestiche che decideranno partecipare al progetto, con particolare attenzione ai pubblici esercizi, senza ulteriori costi a loro carico: a loro è dedicata anche un’iniziativa che vuole premiare l’esercente più virtuoso, con l’assegnazione a chi effettuerà la migliore raccolta differenziata del vetro, di premi da reinvestire nella propria attività. Inoltre, per ogni tonnellata di rottame che viene rifuso si possono risparmiare 100 kg di combustibile, oltre 300 Kg di CO2 e 1,2 tonnellate di materie prime.

“Al momento – afferma Simona Buda, Presidente Alea Ambiente – il conferimento annuo di vetro nel territorio servito dalla nostra società è di 40 kg per abitante, di poco al di sotto della media regionale dell’Emilia-Romagna (42 kg/abitante), e di 7.200 tonnellate complessive. Ma anche se i dati sono molto positivi, non ci vogliamo fermare, questo perché la qualità del vetro conferita non è ancora ottimale. Con queste iniziative vogliamo da un lato migliorare la qualità dei conferimenti, puntando in questo modo a ridurre le impurità. Dall’altro canto, intendiamo sensibilizzare i cittadini sull’importanza del corretto riciclo di un materiale che potenzialmente ha una vita infinita. Il bacino forlivese, come dimostrano i dati sulla raccolta differenziata, è un territorio virtuoso, che oggi, ancora una volta, alza l’asticella dei propri obiettivi”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui