Forlì, al vaglio le proposte per l’ex Eataly

Sono al vaglio della Fondazione Cassa dei Risparmi le cinque manifestazioni di interesse per ciò che riguarda il futuro di Palazzo Framonti, dopo la chiusura di Eataly ufficializzata ormai più di un mese fa. Una scelta attesa con interesse e che riguarderà tutta la città.

Toccherà quindi ai nuovi organi competenti di corso Garibaldi valutare le proposte per dare al più presto una risposta al centro storico ma soprattutto ai 30 dipendenti che hanno perso il proprio posto di lavoro. «I sindacati con la società Eataly Romagna hanno raggiunto un accordo per ciò che riguarda la buonuscita degli stessi lavoratori – precisa Maria Giorgini, segretaria della Cgil –. Alcuni di questi hanno già trovato un nuovo impiego. Ora, stiamo chiedendo conto alla Fondazione e al Comune di stringere i tempi ed intavolare una discussione per quanto riguarda le cinque manifestazioni di interesse. Nello specifico, i due enti si erano impegnati appositamente sul piano della riassunzione dei lavoratori e, quindi, capire se i progetti determinino effettivamente occupazione».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui