Forlì, addio a Ivano Benazzi

FORLI’. Il suo Bar della Posta era un punto di riferimento del centro. Anche quando aveva deciso di lasciare per la meritata pensione, il nome è rimasto legato a quel luogo. Forlì piange la scomparsa a 75 anni di Ivano Benazzi, storico barista, proprietario del popolare bar in centro e anche ex presidente di Ascom-Confcommercio Forlì. La notizia, data dal figlio Paolo, ha corso velocemente sui social e immediatamente sono stati centinaia i messaggi di condoglianze alla famiglia di Ivano Benazzi, ora in pensione, ma vera istituzione, come lo ha ricordato qualcuno, mentre un altro dice “Aprirà un bar dall’altra parte del cielo”. Un pezzo di storia di Forlì che se ne va.

Il cordoglio della città

Il sindaco di Forlì Gianluca Zattini ha ricordato Benazzi in una nota: “Con inconfondibile stile personale, serietà e passione, Ivano Benazzi ha incarnato perfettamente l’essenza della miglior tradizione degli esercenti romagnoli. Oggi piangiamo la sua scomparsa condividendo il dolore dei Familiari, degli amici, dei colleghi e dei tantissimi clienti che ha servito in una vita interamente dedicata all’accoglienza delle persone e alla ricerca della qualità dei prodotti, dall’immancabile caffè alla gastronomia. E’ doveroso sottolineare anche l’impegno pubblico nell’associazionismo di categoria che lo ha visto, a lungo, rivestire cariche di primo livello tra le quella di Presidente di Confcommercio,oltre che come voce incisiva e costruttiva per migliorare la città e in particolare l’amato centro storico. Dal Bar delle Poste di Corso Mazzini ha partecipato attivamente alla vita di Forlì, divenendo un punto di riferimento per persone, realtà associative, turisti e lavoratori. In questo triste momento ci ritroviamo uniti nella partecipazione al lutto e nel ricordo di Ivano Benazzi: figlio importante del Forlivese, imprenditore dinamico, cittadino attento e responsabile”. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui