Forlì, accordo contro infiltrazioni della criminalità in economia

Firmato nella sede della Prefettura di Forlì-Cesena un accordo tra Prefettura e Camera di commercio della Romagna per incrementare le azioni, negli ambiti di rispettiva competenza, a supporto della legalità nel sistema economico locale. La Camera di commercio mette a disposizione di Prefettura e Forze di Polizia territoriali (Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza) il servizio Regionale Explorer (Rex), una piattaforma informatica che consente di utilizzare il patrimonio informativo delle Camere di commercio a supporto delle indagini per la prevenzione e il contrasto della criminalità organizzata. L’allerta è stata lanciata già nella prima ondata della pandemia da Covid-19 da Prefetture e Questure italiane, che hanno chiesto la collaborazione delle istituzioni locali per la segnalazione di “campanelli dall’allarme” riscontrati nell’ambito della propria attività. L’aumentata esigenza di liquidità delle piccole e medie imprese favorisce il ricorso all’usura e a forme di “sostegno” da parte delle organizzazioni criminali che, in tal modo, mirano ad accrescere il consenso nei propri confronti. Per rafforzare le condizioni di sicurezza e legalità nel tessuto imprenditoriale, è stato firmato, nella sede della Prefettura di Forlì-Cesena, un accordo tra Camera di commercio della Romagna e Prefettura, che assicura, sul piano investigativo, alle Forze dell’Ordine la possibilità di utilizzare i più avanzati programmi informatici per la gestione delle informazioni relative alle imprese, per consentire una più efficace opera di prevenzione e contrasto dei fenomeni di illegalità in campo economico.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui