Forlì, a domicilio e in ospedale: le cure contro il Covid

Terapie domiciliari per le persone fragili che manifestano i primi sintomi del Covid, interventi per bloccare e limitare l’infezione per chi è invece costretto al ricovero in ospedale per condizioni più serie. La lotta al coronavirus passa principalmente dalla vaccinazione, ma quando l’infezione entra nel corpo di una persona la medicina interviene con cure monoclonali e antivirali. Le medicine a disposizione per ora non sono illimitate e quindi la collaborazione tra medici di medicina generale e Ausl Romagna diventa ancora più importante per individuare i soggetti fragili verso i quali indirizzare le terapie domiciliari, limitandosi a quelle più a rischio e immunodepresse. «Da circa una settimana – spiega Fabio Pieraccini, responsabile dell’Unità operativa di assistenza farmaceutica dell’Ausl a Forlì – disponiamo dell’antivirale Molnupiravir, mentre tra fine mese e inizio febbraio dovrebbe arrivare il farmaco della Pfizer, che sono utilizzati per le terapie domiciliari, a pazienti fragili, nella fase iniziale della malattia, per impedire l’aggravamento della patologia e prevenire l’ospedalizzazione, che purtroppo sta crescendo. Ovviamente non avendo un numero illimitato di trattamenti è importante una selezione perché quelli disponibili vadano alle persone fragili. Per quanto riguarda le terapie dei ricoverati, invece, parliamo di persone che sono in reparti sub intensivi o terapia intensiva e in questo caso l’obiettivo è arginare i danni provocati dal virus, bloccare l’infiammazione che interessa anche apparato respiratorio e polmoni. Si usano farmaci già usati per l’artrite reumatoide che agiscono sull’infiammazione e altri monoclonali. I primi dati sull’efficacia di questi farmaci, ad esempio sul Molnupiravir, parlano del 30 per cento, ma ovviamente questo dipende da stadio della malattia, se la cura inizia in fase precoce o avanzata, se il paziente ha altre patologie e quali e ovviamente se si è vaccinati oppure no».


Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui