Forlì, 410mila euro per sistemare i marciapiedi degradati

La valorizzazione del centro storico passa, ovviamente, anche dal suo aspetto e per vedere le “macchie” che ne deturpano l’immagine, a volte non si deve alzare lo sguardo, ma bisogna abbassarlo. È in questo senso che l’amministrazione comunale ha deciso di mettere mano a un piano di riqualificazione dei marciapiedi del centro cittadino, quelli che in molte strade e piazze «sono in condizioni degradate, a volte persino disastrate, e non solo risultano un problema per la sicurezza delle persone, ma un oggettivo deturpamento dell’immagine del cuore di Forlì: se vogliamo renderlo più bello, anche i marciapiedi devono essere tali».

Parola dell’assessore alla Mobilità e al Verde, Giuseppe Petetta, i cui uffici hanno predisposto un progetto di fattibilità tecnico-economica dei lavori per una spesa prevista in 410mila euro. Per avviare il maquillage bisogna attendere prima il parere della Soprintendenza, poi andrà finanziato l’intervento tra fine dicembre e i primi mesi del 2022 e predisposto il progetto definitivo. Solo allora si potranno appaltare i lavori. Partenza? «Mi auguro a settembre» afferma Petetta. La riqualificazione individua 5 ambiti: il perimetro del palazzo delle Poste, il marciapiede di palazzo Paulucci De Calboli in piazzetta Don Pippo, quelli sui due lati del complesso di San Mercuriale, tutti i marciapiedi in piazza XX Settembre e quello sul lato dei civici dispari di via Pedriali. Le opere comprendono il rifacimento della pavimentazione, demolendo quella esistente in conglomerato bituminoso e in cubetti di porfido che verranno, poi, riposizionati. Al palazzo delle Poste e vicino all’abbazia e a palazzo Paulucci De Calboli, la pavimentazione si trova, infatti, «in uno stato di medio degrado, con delle crepe e più strati di conglomerato sovrapposti durante vari interventi di riparazione e alcuni tratti del cordolo esistente in granito danneggiati». L’intervento comporterà la sostituzione delle parti ammalorate sino a via dei Filergiti con la posa di nuove lastre di granito su tutto il perimetro delle Poste e sul lato posteriore di San Mercuriale in affaccio a piazza XX Settembre. Per dare continuità a questo tipo di pavimentazione, è stato deciso di riqualificare i marciapiedi su entrambi i lati del largo De Calboli e della piazzetta Don Pippo utilizzando lastre identiche.

I dettagli sul Corriere Romagna oggi in edicola

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui