Figlio di Salvini su moto d’acqua della Polizia, avviati accertamenti

RAVENNA. Avviati dalla Questura di Ravenna gli accertamenti operativi per fare luce su eventuali profili di responsabilità in merito alla vicenda del figlio di Matteo Salvini salito su una moto d’acqua della Polizia a Milano Marittima e accompagnato per un giro in mare. Una scena ripresa da un giornalista di Repubblica invitato più volte a non immortalare col telefonino quanto stava accadendo.

In seguito all’episodio, che ha innescato forti polemiche politiche, sono state avviate verifiche interne. Nessuna audizione di testimoni però e neppure segnalazioni alla Procura della Repubblica come ventilato da qualche organo di informazione, ma normali accertamenti sulla dinamica dell’accaduto sulla base dei rapporti scritti forniti dal personale presente sul posto. (gi.ro.)

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui