Fiere, 450 milioni per gli enti colpiti dalla pandemia

ROMA. “Ottime notizie” per le fiere dell’Emilia-Romagna con la firma da parte del ministero del Turismo, Massimo Garavaglia, del decreto che sblocca 450 milioni di contributi ai quartieri espositivi italiani duramente colpiti dalla crisi Covid. Festeggia l’assessore allo Sviluppo economico dell’Emilia-Romagna, Vincenzo Colla, che questa mattina è stato informato dal ministro della firma del decreto proprio mentre si trovava a Piacenza per l’inaugurazione di ‘Zeroemission’, salone dedicato alla produzione elettrica, all’accumulo e alla mobilità a zero emissioni. “Il ministro mi ha anche avvisato che il governo italiano ha inviato all’Europa richiesta formale per poter finanziare con le stesse modalità della Germania il sistema delle nostre fiere internazionali, che a causa della pandemia ha registrato perdite anche dell’80%, uscendo così dai vincoli del de minimis”, conferma Colla. “L’erogazione dei fondi è una risposta importante e a lungo attesa dall’intero comparto espositivo, che è stato fra i più colpiti dalle limitazioni imposte dalla pandemia ed è fra gli ultimi a ripartire”, ricorda l’assessore. “Proprio oggi Zeroemission, per esempio, ha segnato la ripresa dell’attività in presenza di Piacenza Expo con una fiera che, oltre a promuovere l’innovazione tecnologica in un settore strategico come quello dell’energia ‘green’, valorizza l’identità storica di questa città”, sottolinea Colla. “Anche in questo va riconosciuto il grande rilievo delle fiere, straordinario moltiplicatore economico capace di favorire nuove relazioni nazionali e internazionali, promuovendo insieme alle nostre filiere di eccellenza tutto il territorio che le ospita”, conclude. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui