Fidanzati morti a San Marino. I genitori: “Avete dato un senso alle nostre vite”

Un dolore che non si può spiegare per la scomparsa di due vite appena sbocciate. Di Daniele ed Elly, scomparsi in un incidente nella sera di sabato a San Marino, gli amici, i compagni di scuola e di squadra e i parenti ricordano i loro splendidi sorrisi. «Sei arrivato come un dono del cielo e con il tuo sorriso luminoso hai riempito il nostro cuore di un amore infinito – scrive Stefania Mini, la mamma di Daniele Volanti, che è vigilessa a Rimini -.Ti abbiamo visto crescere e trasformarti in un meraviglioso ed adorabile ragazzo, splendente come i tuoi occhi con quella luce che ti rendeva così speciale ed unico. Noi così orgogliosi e innamorati che ci bastava guardare una foto o osservarti dormire per sentire il cuore riempirsi d’immenso. Hai regalato i tuoi sorrisi, la tua luce e il tuo grande cuore a tutte le persone che hai avuto vicino». La mamma racconta l’amore che Daniele provava per i genitori, «per te il tuo papà era il tuo supereroe e avresti voluto essere come lui perché era capace di fare qualunque cosa» racconta infatti. Il papà di Daniele, Giuseppe, è gommista e il figlio condivideva con lui l’amore per le moto. «Dicevi», continua Stefania, «che la tua mamma era la donna più in gamba, intelligente e buona che conoscevi, che li amavi tantissimo, anche se a volte erano un po’ rompiscatole. Grazie per avere dato un senso alla nostra vita ed averla resa migliore. Non è passato un solo giorno senza che ringraziassimo il cielo di averti portato fino a noi. Adesso sei volato in cielo, troppo presto, ma tua luce e il tuo sorriso ci accompagnerà sempre ma lasci un vuoto che niente potrà mai colmare». Su Instagram, intanto, si rincorrono i messaggi degli amici più cari di Daniele, che piangono la scomparsa di un «fratello» che nessuno vuole credere di non poter più vedere. «Fa malissimo sapere che il mio brother se n’è andato – scrive uno di loro -, ti amavo come se fossi il mio fratello di sangue. Già mi manchi più di qualsiasi altra cosa fratello mio». Per Elly tanti pensieri arrivano dal mondo del pattinaggio, sport in cui era una giovane promessa e in cui aveva già ottenuto ottimi risultati agonistici. Ricordi e messaggi di affetto arrivano da San Marino e Milano, dove Elly aveva iniziato a pattinare. «Sei arrivata tra noi. Non sapevamo cosa aspettarci e nemmeno se riuscivamo a coinvolgerti – si legge sulla pagina Facebook della Federazione sammarinese roller sports -. Pian piano è iniziata una nuova avventura. Ora mi è venuta a meno un’atleta, un’allenatrice e potrei dire anche una figlia. Si, perché hai saputo farti volere bene per la tua gentilezza, disponibilità, bontà. Mi manchi tanto». Le compagne di squadra, invece, condividono foto e video con lei. «Con il tuo sorriso portavi gioia» le dedica un’amica, «solo tu eri capace a far quel sorriso – scrive un’altra compagna di squadra -. Sarai sempre con me, sappilo» e ancora «grazie per aver inondato chi ti stava attorno con la tua luce».

L’indagine

Intanto la magistratura ha disposto l’autopsia sul corpo di entrambi. Oggi sarà la volta di Daniele, giovedì di Elly.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui