Festa del cinema di Rimini ecco il programma

RIMINI. Dall’arte enigmatica e surreale di David Lynch dedicata a Fellini agli effetti speciali di Star Wars ed Harry Potter, passando per le musiche più celebri delle colonne sonore, la preziosa arte dei costumi e il vocabolario del cinema, fino alle nuove frontiere dei pionieri della videoarte. È un programma dedicato all’industria cinematografica nella sua totalità quello de La Settima Arte – Cinema e Industria, la manifestazione che si terrà dal 3 al 5 maggio a Rimini ed organizzata da Confindustria Romagna, Khairos Srl (Cinema Fulgor e Cinema Settebello di Rimini), Università Alma Mater Studiorum Bologna – Dipartimento Scienze per la Qualità della Vita di Rimini, con la collaborazione del Comune di Rimini

Più di 60 eventi in 3 giorni con mostre, proiezioni, masterclasss, letture.

Si apre il 3 maggio a Castel Sismondo con l’inaugurazione di “David Lynch. Dreams. A Tribute to Fellini”, l’esposizione che sarà a Rimini in anteprima nazionale fino al 14 luglio (Castel Sismondo e Galleria Primo Piano). Si chiude il 5 maggio al Teatro Galli con la cerimonia di consegna del premio Confindustria Romagna “Cinema e Industria” dedicato alle eccellenze delle professioni della filiera del cinema, come produttori, distributori, costumisti, compositori, ecc. La cerimonia, che vedrà anche la presenza del presidente di giuria Pupi Avati (che proprio quest’anno celebra i 50 anni di carriera) sarà presentata dal giornalista e conduttore di Uno Mattina Franco Di Mare.  Sul palco del Galli anche l’attrice Laura Morante che celebrerà con una sua performance il mondo del cinema.

Saliranno in cattedra per raccontare e spiegare le professioni del cinema Paolo Mereghetti, il più importante critico cinematografico italiano curatore del celebre omonimo Dizionario del Cinema; Daniele Ciprì, sceneggiatoredirettore della fotografia e regista (tra i suoi lavori Fai bei sogni, Totò che visse due volte e Salvo)Carlo Poggioli, costumista di The Young Pope e Loro di Sorrentino; Matteo Rovere, il più giovane produttore italiano ad essersi aggiudicato il Nastro d’argento, produttore di pellicole come Smetto quando voglio e regista di Veloce come il vento e Il primo re; Victor Perez, regista, produttore, sceneggiatore e artista di effetti speciali recente vincitore del David di Donatello per Il ragazzo invisibile – Seconda Generazione di Gabriele Salvatores e con esperienze ad Hollywood in pellicole come The Dark Knight Rises di Christopher Nolan, Rogue One: A Star Wars Story e Harry Potter e i doni della morte.

Ricco il programma delle proiezioni che vedranno in primo piano l’omaggio a David Lynch e quello dedicato a Pupi Avati horror con i titoli più celebri dei due registi come The Elephant Man, Mulholland Drive, Easy Rider per Lynch e La casa dalle finestre che ridonoZeder per Avati. Inoltre l’omaggio a Marcello Mastroianni con l’anteprima della versione integrale restaurata di Mi ricordo, sì, io mi ricordo di Anna Maria Tatò a cura della Cineteca di Bologna, e quello al regista, sceneggiatore e produttore francese Henri Georges Léon Clouzot.

Grande attenzione anche ai più giovani. A La Settima Arte arriverà, dal Sudafrica, Daniah De Villiers, protagonista del film Mia e il leone bianco,per un evento realizzato in collaborazionecon “Ragazzi e Cinema”.

Programma completo su www.lasettimarte.it.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui