Ferrovie, le Officine di Rimini rilanciano. Sadegholvaad: “Ora si passi dalla carta ai fatti”

 Il sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad interviene sulla presentazione del piano industriale delle Grandi officine, che non solo non chiudono, ma diventeranno un hub per le riparazioni di alta tecnologia e faranno nuove assunzioni. 

“Accogliamo con favore e molta fiducia il nuovo Piano Industriale, presentato in queste ore dal Gruppo Ferrovie dello Stato – dichiara il Sindaco -. Prima di tutto, delinea un programma di sviluppo integrato in cui l’intera rete trasportistica su ferro della Penisola viene messa in linea, con l’effetto potenziale di migliorare l’accessibilità ai grandi attrattori turistici italiani. Sistemi di mobilità efficienti, diminuendo i tempi di percorrenza, accrescono l’efficienza e la competitività stesa dell’industria dell’accoglienza nazionale, alle prese con un complesso rilancio dopo i due anni di sostanziale blocco causa pandemia”.

“Per quanto riguarda più specificatamente la realtà riminese – continua Sadeghovaald – , è da sottolineare adeguatamente la positiva novità dell’investimento che Trenitalia intende attuare per potenziare l’attività e lo stabilimento della sede riminese delle Officine Grandi Riparazioni. C’è il chiaro intento, messo nero su bianco, non solo di non dismettere, come spesso si è paventato negli ultimi 10 anni, ma di ubicare a Rimini un vero e proprio hub dell’ingegneria e della manutenzione ferroviaria, capace di essere il punto di riferimento del Paese per tutto ciò che riguarda la rete su ferro che serve le grandi località turistiche e i servizi ad esso connessi. I vantaggi in termini di prestigio e soprattutto occupazione sono evidenti: lì non si chiude, anzi si espande la produzione, innovandola. E questo risultato, se mi si consente, è effetto anche dello stimolo e delle relazioni che come amministrazione comunale, come forze sindacali e come lavoratori impiegati alle OGR sono stati messi in campo negli ultimi anni, con pazienza e soprattutto con la convinzione che quel luogo non è solo storia ma è presente e futuro prezioso per un’azienda strategica del Paese come Ferrovie dello Stato”.

“Il Piano degli investimenti conferma e sancisce questa novità – conclude il primo cittadino riminese – . Adesso bisogna dargli seguito, passando dalla carta ai fatti. Nel frattempo ringrazio il gruppo Ferrovie dello Stato e Trenitalia per l’impegno espresso su OGR, rinnovando l’ampia disponibilità della nostra amministrazione ad accompagnare lo sviluppo del trasporto pubblico e ferroviario sul nostro territorio”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui