Ferretti in Borsa, presentata domanda di ammissione alla negoziazione

Facendo seguito a quanto comunicato in data 16 settembre 2019, Ferretti S.p.A. (“Ferretti”, o la “Società” o l’“Emittente” e, insieme alle sue controllate, il “Gruppo Ferretti” o “Gruppo”) comunica che, in data 25 settembre 2019, Borsa Italiana S.p.A. (“Borsa Italiana”) ha rilasciato il provvedimento di ammissione alla quotazione delle azioni ordinarie di Ferretti (le “Azioni”) sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. (“MTA”) e, in pari data, Ferretti ha presentato a Borsa Italiana la domanda di ammissione alle negoziazioni delle proprie Azioni sul MTA. 

L’Emittente e gli Azionisti Venditori hanno individuato, d’intesa con Barclays Bank PLC, BNP Paribas, Mediobanca – Banca di Credito Finanziario S.p.A. e UBS Investment Bank (i “Coordinatori dell’Offerta”), un intervallo di valorizzazione indicativa del capitale economico della Società ante Aumento di Capitale, compreso tra Euro 627 milioni e Euro 928 milioni, pari a un minimo di Euro 2,50 per Azione e ad un massimo di Euro 3,70 per Azione e corrispondente a una capitalizzazione post Aumento di Capitale compresa tra Euro 727 milioni e Euro 1.076 milioni. 

L’avvio dell’Offerta e delle attività di bookbuilding sarà comunicato dalla Società. 

L’Offerta, finalizzata all’ammissione alle negoziazioni delle Azioni della Società sul MTA, avrà per oggetto massime n. 87.000.000 Azioni dell’Emittente, corrispondenti a circa il 30% del capitale sociale dell’Emittente post Aumento di Capitale (come di seguito definito). 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui