Nelle prove del mattino primo Verstappen davanti a Norris

Max Verstappen domina le libere 3 del Gp del Made in Italy e dell’Emilia Romagna. L’olandese della Red Bull, dopo i problemi di ieri pomeriggio, ha rifilato quasi mezzo secondo al sorprendente Lando Norris (McLaren). Terzo tempo per la Mercedes di Lewis Hamilton (a 0″557), mentre la migliore delle Ferrari è quinta con Charles Leclerc (0″780), subito davanti all’AlphaTauri di Pierre Gasly (0″932). Settimo Carlos Sainz, davanti a Vatteri Bottas, undicesima l’altra Alpha Tauri di Yuki Tsunoda. Alle 14 via alle qualifiche, che si preannunciano combattute e tutte da giocare.

Verstappen ko, Leclerc a muro

Nella giornata di venerdì, dopo una sessione mattutina di “assaggio” e con tempi alti, la vera azione era partita nel pomeriggio con le simulazioni di qualifica e di gara. La classifica finale dice Bottas, Hamilton, Gasly, Sainz e Leclerc, ma le precisazioni da fare sono diverse. Le due Mercedes hanno fatto registrare il tempo migliore con gomma media, e non con la morbida con la quale, con tutta probabilità, miglioreranno ulteriormente. Allo stesso tempo, entrambe le Ferrari non vedono nel monitor dei tempi il loro giro migliore: Sainz aveva un solo decimo di ritardo prima di sbagliare all’ultima curva e rientrare ai box senza tagliare il traguardo, mentre a Leclerc è stato cancellato il giro più veloce per aver superato i limiti di pista alla Piratella, e quel tempo sarebbe stato il migliore della giornata, di quasi due decimi davanti a Bottas. Infine, bisogna tenere a mente che le Red Bull non hanno affatto dato il meglio di loro: Verstappen ha dovuto parcheggiare la macchina a inizio sessione per un problema tecnico, e Perez era reduce dall’incidente della mattina. Anche le prove di passo gara hanno mostrato grande equilibrio tra più squadre: Leclerc è sembrato nuovamente il più pimpante, prima di chiudere la giornata, a due minuti dalla bandiera a scacchi, uscendo di pista alla Rivazza e causando la bandiera rossa.

Giornata ottima quella di venerdì, quindi, e quasi sorprendente per la Rossa, che da tempo non dava l’idea di poter stare così vicina ai migliori. Le simulazioni di qualifica portano Sainz e Leclerc in quarta e quinta posizione.

La Ferrari non è la sola a dover essere contenta del venerdì imolese. Anche AlphaTauri si è dimostrata competitiva e potenzialmente all’altezza della Top Five. Gasly chiude 3° dietro alle sole Mercedes, Tsunoda è 7°,

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui