Federico Fellini 100, auguri con torta in piazza Cavour a Rimini

Federico Fellini 100, auguri con torta in piazza Cavour a Rimini

RIMINI. “Tutto si immagina” amava ripetere Federico Fellini, chissà se avrebbe mai immaginato come sarebbe stato il suo centesimo compleanno organizzato dalla città che gli ha dato i natali, e dove è morto, della quale ha saputo rendere indimenticabili le suggestioni. E ora la città rende realtà il suo sogno di Rimini, lo tramuta in arte, musica, circo, cibo, si riappropria del “suo genio” e gli rende omaggio, per trasformarsi fisicamente e idealmente in un prodotto culturale capace di attirare l’interesse di decine di Paesi nel mondo.

Ma sicuramente Fellini non si sarebbe aspettato la scelta della città di festeggiare il suo centesimo compleanno con tutti i riminesi: prima di tutti gli eventi di caratura internazionale, c’è la sua festa, quella del 20 gennaio, lunedì, in piazza Cavour: la torta, alta due metri, alla quale sta lavorando il maestro pasticcere riminese Roberto Rinaldini, sarà condivisa con due, tremila persone, quanti vorranno omaggiare il loro famoso concittadino alle 19. La “Zuppa inglese Fellini 100”, reinterpretazione del dolce amato dal regista, svetterà in piazza Cavour dove poco prima Kai Leclcerc, il performer illusionista dell’acrobazia di fama internazionale, proporrà “Fellini up side down”, il tentativo di sorprendere il pubblico proiettando, in un mondo alla rovescia, alcune delle più celebri scende dei film di Fellini.

Un viaggio fantastico guidato non solo dalla musica che chiude la festa di compleanno che si apre alle 17.30 al castello Malatestiano da dove partirà un corteo variopinto guidato da figuranti e dalla musica dei Musicanti di San Crispino, a precedere la sfilata dei bambini con i disegni dei loro sogni, il loro omaggio al più visionario fra tutti i sognatori.
Il giorno del compleanno, che prevede dalle 10 alle 14 a Castel Sismondo l’annullo filatelico di Poste italiane per il centenario della nascita, si conclude al teatro Galli alle 21.30 con il concerto del Maestro Vince Tempera per augurare “Buon compleanno Federico” attraverso le musiche che hanno reso immortali le pellicole del grande regista.

Fellini 100 nel mondo

Ma il centenario della nascita di Fellini (20 gennaio 1920, in via Dardanelli alle 21.30, Capricorno ascendente Vergine) durerà tutto un anno. Al momento ad essere svelati sono solo gli eventi del mese ma la grande macchina comunale, in moto già dal 2013 per preparare il maestoso omaggio, ha già in serbo altri grandi eventi. Nei festeggiamenti sono infatti state coinvolte ambasciate e consolati in tutto il mondo; con Regione e Apt servizi sarà organizzato un road show in sette-otto capitali mondiali per presentare Fellini 100, il museo e la produzione culturale di Rimini.

Gli eventi prima e dopo

Il compleanno, iniziato il 14 dicembre scorso con l’inaugurazione della mostra “Fellini 100. Genio immortale” a Castel Sismondo, viene anticipato domani alle 17 al cinema Fulgor dalla presentazione del libro domenica “Fellin inedito” di Jonathan Giustini , 65 fotografie svelate dalla lavorazione de “Le notti di Cabiria” e due interviste ritrovate di Manule V. Montalban e Manoel de Oliveira con l’autore, Roberto Chiesi e Gianfranco Miro Gori. Dallo stesso giorno sarà in esposizione l’installazione di Vittorio D’Augusta “Ex voto Pgnr”, evocazione del Cristo appeso all’elicottero nella memorabile sequenza iniziale della Dolce Vita. Da sabato a Castel Sismondo “Sulla strada di Fellini” dalla collezione di Mauro Penzo un allestimento di foto inedite sul set del film “La strada” a cura di Claudio Ballestracci. Domenica alle 16 al Fulgor “Conversazioni su Fellini”, i ricordi di due maestri del cinema italiano Marco Bellocchio e Marco Tullio Giordana con Francesca Fabbri Fellini e Gian Luca Farinelli (ingresso libero). Alle 21 al teatro Galli il concerto di Ezio Bosso che dirige la sua Europe Philarmonic (www.teatrogalli.it, biglietti disponibili anche per le prove pomeridiane di domani e sabato).

Martedì 21 al Fulgor “La settima arte – cinema e industria) anticipazioni sull’edizione 2020 (3,4 e 5 aprile) con Andrea Gnassi, Paolo Maggioli, Roy Menarini ed Elena Zanni; alle 20 al teatro Galli “Il sapore dei sogni: a tavola con Fellini” una cena speciale con i maestri del cibo (vedi a pag. 24 e 25). Mercoledì 22 alle 21 al Galli lettura teatrale tratta dal libro “La legge del sognatore” di Daniel Pennac. Sabato 25 al Fulgor “Snaporaz, il viaggio” a 40 anni dal film “La città delle donne” con Rosita Copioli e Paolo Fabbri. Ma questo è solo l’inizio.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *