Farmaco Amico, recupero di medicine non scadute a Rimini

RIMINI. Una rete di solidarietà che non può prescindere dalla sensibilità individuale: chiunque abbia in casa medicinali che non usa, ma non scaduti, può contribuire a Farmaco Amico.

Dagli anticoagulanti agli antibiotici, dalle piccole contro l’ipertensione a quelle per il diabete, dai medicinali per l’età avanzata a quelli per le malattie croniche. E anche il materiale da medicazione. A patto che siano perfettamente integri, anche a livello di confezione, e con almeno sei mesi prima della scadenza. Anche Rimini, dopo gli altri capoluoghi romagnoli, aderisce dunque alla campagna di raccolta Farmaco Amico, che punta al recupero e riutilizzo dei farmaci non scaduti. L’iniziativa tiene insieme diversi soggetti, tra i quali Hera, Last minute market, Sgr, Auser Rimini, Riviera Banca e l’Ordine dei farmacisti.

In sette farmacie cittadine, quattro comunali e tre private, sarà presente un contenitore verde da 60 litri in cui i riminesi potranno depositare i farmaci integri che non utilizzano, della cui raccolta si occuperà Auser, sotto la supervisione di un farmacista volontario. I medicinali saranno poi messi a disposizione del Comitato per la lotta contro la fame nel mondo, e intanto si lavora a estendere sia il progetto sia la platea degli enti beneficiari. Si tratta, commenta l’assessore all’Ambiente Anna Montini, di una «piccola, grande iniziativa che richiede uno sforzo di collaborazione tra molti soggetti, e siamo molto felici di avviarla».

Le piccole azioni

«Anche le piccole azioni possono favorire cambiamenti negli stili di vita», aggiunge il presidente di Auser Massimo Fusini, così come mettere in luce l’importanza del «riuso e del riutilizzo delle cose. Meno sperpero è un bene per tutti». Farmaco Amico è dunque, conferma l’associazione Last minute market, un progetto di prevenzione degli sprechi e di valorizzazione dei beni prima del fine vita. «L’interesse nelle farmacie c’è – commenta Massimo Mignani, presidente dell’Ordine farmacisti –, ora si auspica una grande sensibilità nei cittadini per creare una rete di solidarietà». «Farmaco Amico – sottolinea il responsabile dei Servizi ambientali di Hera Rimini, Guido Puccinotti – è un’azione concreta per la prevenzione dei rifiuti, l’estensione del ciclo di vita dei beni e il riutilizzo per la stessa finalità per cui sono stati creati».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui