Farmaci rubati alla casa di riposo, a giudizio le sorelle Poggiali

Avrebbe sollecitato la sorella, operatrice sanitaria in un centro di cura per anziani convenzionato con l’Ausl, a sottrarre farmaci per assistere un’anziana parente allettata a casa. Medicinali per circa un centinaio di euro, che sarebbero usciti sottobanco dalla Cra Boari di Alfonsine per finire nelle mani Daniela Poggiali – ex infermiera dell’ospedale di Lugo oggi 49enne, tornata in libertà lo scorso anno dopo la duplice assoluzione dalle accuse di omicidio di due pazienti -, grazie alla complicità della sorella maggiore Claudia, di 53enne di Conselice. Si tratta di fatti emersi verso la fine del 2020, per i quali le due donne, accusate entrambe di peculato, sono state rinviate a giudizio ieri dal giudice per l’udienza preliminare Andrea Galanti.

L’articolo completo sul Corriere Romagna in edicola

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui