Faenza, Welfare aziendale e nuove opportunità per i dipendenti

FAENZA. La Bcc ravennate, forlivese e imolese invita le aziende a partecipare il prossimo 5 marzo a Faenza, alla sala Dalle Fabbriche in via Laghi 81, al convegno gratuito “Welfare aziendale: la Bcc incontra le aziende”, con inizio lavori alle ore 17. «In un mondo odierno, con una congiuntura economica complessa, non è semplice come un tempo gratificare dal punto di vista economico il lavoratore dipendente – si riferisce dagli organizzatori dell’iniziativa in programma il prossimo giovedì –. Le retribuzioni sono pressoché stabili, i contratti collettivi non riconoscono più gli aumenti di un tempo, la pressione fiscale ha raggiunto livelli considerevoli e non permette ai datori di lavoro grossi margini di manovra in fatto di aumento delle retribuzioni dirette».

In questo contesto «si fa sempre più necessario e fondamentale riconoscere al lavoratore dipendente una retribuzione indiretta – si specifica –, che lo gratifichi dal punto di vista dello “stipendio netto” su cui contare. In tal modo, si può attivare un circolo virtuoso azienda-dipendente-territorio, in quanto il “vantaggio” può essere redistribuito localmente e speso presso aziende ed esercenti del territorio».

Da qui l’esigenza di dotarsi di uno strumento che consenta di fare welfare aziendale, e la Bcc si dice che «è ora in grado di fornire risposta anche a questo bisogno».

Al convegno, il direttore generale Gianluca Ceroni accoglierà i partecipanti, coadiuvato dalla responsabile della Funzione sviluppo welfare, Livia Bertocchi.

Dopo la presentazione di Riccardo Obrizzi dell’esperienza all’interno della Bcc ravennate forlivese e imolese con i propri dipendenti, con l’attività realizzata negli ultimi anni, in ottemperanza al Tuir, che ha consentito ai singoli di accrescere il potere di acquisto su determinati beni e servizi identificati e nel contempo all’azienda di ottimizzare i propri costi, interverranno primari esperti del settore: Tiziana Nanni, presidente dell’Ordine dei consulenti del lavoro di Ravenna, relazionerà sulle modalità di costruzione di un piano di welfare; Stefano Babini, consulente del lavoro e tributario, aiuterà a “pensare welfare” nella piccola e media impresa; infine, il supporto gestionale-informatico per “mettere a terra” la realizzazione pratica che rende fruibile il welfare aziendale: Manfredo Pollini, di Welfare Group, presenterà la piattaforma welfare della Bcc.

Le aziende del territorio sono invitate a partecipare.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui