Faenza, una mostra per ricordare il ceramista Mario Pezzi

Il 22 settembre di dieci anni fa ci lasciava Mario Pezzi, ceramista e insegnante e la Bottega Bertaccini organizza una mostra in suo onore che inaugurerà il primo ottobre. “Nei primi anni di attività – si legge in una nota – in questa bottega di libri e arte abbiamo avuto il piacere e l’onore di ospitare due mostre di Mario.
Nel 2011 “Pannelli d’Italia”, la sua insolita e ironica lettura del 150° anniversario dell’Unità d’Italia.
E poi nel 2012 quella che sarebbe stata la sua ultima mostra, l’ “Omaggio a Olindo Guerrini” con 13 ceramiche ispirate ai “Sonetti romagnoli” di Stecchetti. L’esposizione chiuse il 2 settembre 2012, giusto venti giorni prima della scomparsa di Mario.

Con Mario ci ha unito una lunga e divertita amicizia, fatta di mostre e amore per la ceramica, condita da una sana e comune antipatia verso i tanti chiacchieroni che a Faenza con la ceramica ci marciano, ma anche di bevute e mangiate in compagnia di amici e famiglie.

A distanza di dieci anni vogliamo rivolgere il nostro piccolo omaggio alla sua persona e al suo lavoro, piccolo perché piccola è la nostra galleria.
Insieme alla famiglia abbiamo raccolto una antologia di opere ceramiche che rappresentano temi, soggetti e periodi diversi della sua produzione. La mostra aprirà sabato 1 ottobre 2022 alle ore 17.30 e resterà aperta fino al 15 ottobre nei seguenti orari: 9-12.30 / 15.30-19.30, chiuso il lunedì mattina.

Chi era Mario Pezzi

Mario Pezzi (1929-2012). Diplomato all’Istituto d’Arte “Ballardini” di Faenza, vi ha insegnato dal 1958 fino alla pensione. Parallelamente alla attività scolastica, ha sviluppato una sua personale attività artistica realizzando opere partendo dalla tecnica detta “della lastra”, cioè dall’assemblaggio di lastre d’argilla per ottenere la forma progettata, in seguito graffita. Sono forme maschili o femminili, vasi o animali poi dipinti con vivaci colori a smalto. Le opere realizzate con questa tecnica hanno il pregio di essere pezzi unici. Ha collaborato con enti, istituzioni e artisti, primo fra tutti il suo maestro e amico Angelo Biancini. Nella sua lunga attività artistica ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti, in Italia e all’estero.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui