Faenza, un successo l’incontro su Dante “Vita beata che ti stai nascosta”

Nell’ambito del calendario messo a punto dall’amministrazione di Faenza per le celebrazioni del settimo centenario della morte di Dante Alighieri, mercoledì sera si tenuto, in una piazza Nenni con i posti tutti esauriti, si è tenuto l’incontro “Vita beata che ti stai nascosta” (Paradiso XXI, XXII) nel quale il professore Carlo Ossola, uno dei maggiori letterati europei e presidente del ‘Comitato nazionale per i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri’, ha illustrato i canti XXI e XXII del Paradiso.

Dopo i saluti istituzionali del sindaco Massimo Isola e della consigliera regionale Manuela Rontini, sul palco si sono alternati Alessandro Barban, priore generale dell’Ordine Camaldolese e Ugo Facchini, direttore della biblioteca diocesana Card. Cicognani. Prima della relazione del professor Ossola, l’attore Maurizio Casali ha letto alcune terzine dei due canti del Paradiso oggetto dell’incontro. La serata, arricchita dai canti del ‘Coro Enchiriadis’, è stata condotta da Giorgio Gualdrini dell’associazione Romagna Camaldoli, che ha organizzato l’appuntamento.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui