Faenza, torna il pericolo gelate

La nevicata verificatasi nella giornata di domenica in tutto il comprensorio faentino, visto la portata contenuta, non ha procurato grandi danni o particolari difficoltà e disagi alle persone e alla viabilità: ha però parecchio irrigidito il clima.

«Ora si va verso un rasserenamento – afferma in proposito Roberto Gentilini, responsabile dell’Osservatorio meteorologico Torricelli – ma perdureranno temperature basse, tipicamente invernali, tra -1 e -5 nelle ore notturne e al mattino, con gelate e ventilazione sostenuta nord orientale». E dalla prossima settimana potrebbero tornare anche le nebbie. Insomma un inverno vero.

Durante la nevicata hanno operato nel faentino 50 mezzi spazzaneve per assicurare la percorribilità delle strade nel forese, sia a monte che a valle. In serata sono ora allertati i mezzi spargisale su tutto il territorio comunale, a scopo precauzionale, per contrastare la pericolosa formazione di ghiaccio durante la notte.

«Stiamo lavorando – ha riferito in proposito il sindaco Massimo Isola – per rendere sicuri gli spazi più sensibili come i parcheggi dall’hub vaccinale, lo spazio dedicato al drive through, le aree scolastiche. I tecnici del Comune monitorano costantemente la situazione, che per il momento non ha presentato criticità rilevanti e risulta essere sotto controllo».
Con il ritorno del sole, a parte le gelate mattutine, stando alle previsioni, vi sarà un periodo di freddo ma sereno «con assenza di fenomeni significativi prevedibili».
Anche in collina, seppure il manto abbia raggiunto sulle vette più alte i 15 cm, non si segnalano disagi particolari, anzi con la neve che ha attecchito agli alberi ne gode il paesaggio, molto suggestivo e pittoresco.
Solamente se le temperature sotto zero dovessero perdurare anche di giorno potrebbe risentirne l’agricoltura, ma con il rinforzo dell’alta pressione, il rischio dovrebbe essere scongiurato. F.D.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui