FAENZA L’asfalto come l’erba di Wimbledon. Ma ai tempi del coronavirus, che ha fatto saltare anche il prestigioso torneo del grande Slam, non è ammesso. Finora gli sportivi più accaniti visti in giro nonostante il divieto di uscire di casa per arginare il contagio erano stati runner e ciclisti. A Faenza invece si sono visti in strada anche i tennisti. E’ quanto emerso dai controlli della Polizia locale che lo scorso weekend ha elevato 12 sanzioni nei confronti di altrettante persone sorprese fuori dalle proprie abitazioni o in giro per la città senza motivo. Tra i destinatari della sanzione amministrativa sono finiti appunto anche gli appassionati della racchetta, alcuni giovani che in via Lesi si erano ritrovati per un torneo di tennis.

Argomenti:

coronavirus

faenza

tennis

wimbledon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *