Faenza, Stefano Mei e Alberto Morini: la grande atletica al Panathlon

Prima serata conviviale dopo la festa del Trentennale per il Panathlon Club Faenza del presidente Claudio Sintoni, che organizza in collaborazione con Atletica 85 Faenza BCC martedì 23 novembre, alle ore 20.15 al ristorante Pergola (ex Controvento) in via Cittadini 17, il meeting mensile dal titolo “Il trionfo dell’atletica azzurra alle Olimpiadi di Tokyo

A ripercorrere la straordinaria avventura estiva e parlare dei successi colti in Giappone dagli azzurri, saranno Stefano Mei, presidente Italiano Fidal, campione Europeo nei 10 mila metri a Stoccarda nel 1986 e Alberto Morini, presidente regionale Fidal.

Gli ospiti della serata

Stefano Mei, nato a La Spezia nel 1963, conta 43 presenze in Nazionale. L’esordio agonistico è agli Studenteschi nel 1976, e nel 1977 partecipa ai Giochi della Gioventù. Nel 1978 sale sul podio nei Giochi della Gioventù di corsa campestre, e nei Campionati Italiani allievi su pista (3000 metri). Nel 1979 arrivano il primo titolo italiano e la prima maglia della Nazionale nella categoria juniores; centra la miglior prestazione mondiale a livello di sedicenni correndo i 3000 m in 8’08” agli Europei Junior di Bydgoszcz, in Polonia. Allenato da sempre dall’ex mezzofondista azzurro Federico ‘Chicco’ Leporati, da junior conquista 3 titoli italiani. Nel 1982 a Roma in occasione dei Campionati del Mondo di cross, sale sul podio con un terzo posto. Vive il proprio momento magico nei 10.000 metri dei campionati Europei del 1986 a Stoccarda, quando il 26 agosto vince in 27:56.79, Cinque giorni più tardi conquista un’altra medaglia, nei 5000, finendo secondo dietro l’inglese Jack Buckner. Chiude due settimane da incorniciare, migliorando il record italiano dei 1500 a Rieti il 7 settembre. Successivamente conquista il titolo mondiale universitario dei 5000 nel 1989 bissando quello vinto nell’85 a Kobe. Ricorrenti infortuni hanno compromesso almeno in parte il resto della sua carriera. Ai campionati Europei di Spalato del 1990 è finito comunque terzo nei 10.000 metri e settimo nei 5000, così come settimo giunge a Seoul nella finale dei 5000 dei Giochi (miglior risultato di un italiano nella distanza alle Olimpiadi).

Alberto Morini è nato a Faenza nel 1966. Ingegnere, svolge la propria attività nell’ambito dell’industria in città dove è stato anche presidente della Fondazione Banca del Monte e Cassa di Risparmio. Nell’atletica leggera fin da giovanissimo, marciatore, è stato sempre tesserato per l’Atletica 85 Faenza di cui è tuttora dirigente, con una parentesi presso il C.S. Carabinieri. E’ stato consigliere regionale presso il Comitato Emilia-Romagna della FIDAL da l996 al 2000. Presidente regionale dal 2000 al 2004, è vice presidente vicario della FIDAL dal 2004.

Alberto Morini

E’ inoltre componente del Development Committee della European Athletics, componente del Women Committee della IAAF e vice Presidente Mediterranean Athletics Union. Quercia di II^ grado e Stella d’argento CONI al merito sportivo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui