Faenza, si premia il miglior cavaliere d’Italia

Oggi pomeriggio alle ore 17 presso il Ridotto del Teatro Masini è in programma la cerimonia di consegna del premio “Miglior cavaliere dell’anno – Galà dei cavalieri”.
L’iniziativa è itinerante, ogni anno in una città diversa, fu ideata nel 2017 dall’aretino Roberto Parnetti. Per questa edizione si avvale della collaborazione e del patrocinio del Comune di Faenza.
Gli omaggi saranno consegnati a chi si è maggiormente distinto nel 2022, tenendo conto dei risultati di 44 giostre storiche e 15 giostre non storiche, ai cui vincitori viene assegnato un punteggio (variabile) a determinare la classifica finale. Faenza è la prima volta che ospita il premio dopo Ascoli Piceno (2017), Foligno (2018), Sulmona (2019) e Narni appunto (2020/21).
Vincitore del Niballo
Il riconoscimento più atteso, quello del “Miglior cavaliere”, dovrebbe andare per la quinta volta a a Luca Innocenzi di Foligno, vincitore tra l’altro nel giugno scorso proprio a Faenza del Palio del Niballo (ingaggiato da Borgo Durbecco) e di altri cinque tornei accreditati: Giostra dei Castelli di Jesi, Giostra di Monterubbiano, Giostra di Sulmona, Giostra di Ascoli Piceno di Agosto e Giostra dell’Arme a S. Gemini.
Innocenzi rientra infatti nell’elenco dei premiati, primi classificati tra 64 in lizza per il titolo di Miglior Cavaliere, 11 per quello della Miglior Amazzone e 10 per il Miglior Giovane Under 18.
Tutti i premiati
Questo il parterre in ordine alfabetico di coloro che riceveranno un riconoscimento: Chiara Bartoletti di Pistoia, Cesare Bonanni di Narni, Elia Cicerchia di Arezzo, Alessandro Coppini di Pistoia, Massimo Gubbini di Foligno, Vittorio Guidolin di Monselice (Pd), Luca Innocenzi di Foligno, Lorenzo Melosso Lorenzo di Ascoli Piceno, Azzurra Pani di Pistoia, Mattia Privitera di Pistoia, Gianmaria Scortecci di Arezzo, Scuderia Quartiere di Porta Santo Spirito di Arezzo, Ilaria Signorini di Pistoia e Andrea Vernaccini di Arezzo.
La pergamena
L’ambita pergamena del Miglior Cavaliere è realizzata quest’anno da Salvatore Ferrante in arte Soterus, pittore campano, operativo dal 2007 in Toscana. Oltre al Miglior Cavaliere assoluto sono attesi premi al Miglior giovane Under 18, della Migliore Amazzone, al Miglior Binomio (cavaliere-cavallo), al Proprietario di cavalli e alla Scuderia più vittoriosi.
I maggiori protagonisti italiani
«Faenza è una importante città di Palio – hanno fatto sapere gli uffici comunali faentini – quindi siamo particolarmente felici di poter ospitare un evento legato a questo bellissimo mondo che ci riporterà a rivivere spirito e stesse passioni del mese di giugno».
Sarà un’occasione importante per incontrare altre città di palio e i maggiori protagonisti italiani del ramo.

Alla cerimonia al Ridotto del Masini seguirà, dalle 18 del pomeriggio al rione Rosso, un incontro moderato da Aldo Ghetti con lo storico Duccio Balestracci che presenterà il suo libro ‘Il Duca. Vita avventurosa e grandi imprese di Federico da Montefeltro’ edito da Laterza. A conclusione un aperitivo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui