Faenza si conferma la regina delle Bandiere ai campionati italiani

La città manfreda si conferma Campione d’Italia nelle Bandiere. È questa la brillante notizia giunta dai Campionati italiani svoltisi nell’ultimo fine settimana a Querceta, in provincia di Lucca. Un weekend in cui Faenza e i paesi limitrofi sono stati protagonisti di numerosi eventi anche in loco: Festival Buskers, Folle corsa delle Bighe, Meeting di Basiago, Sagra del Monticino a Brisighella.

Bandiere, Faenza capitale

La Tenzone Aurea 2022 organizzati dalla Fisb ha laureato gli alfieri del Palio del Niballo che si sono confermati Campioni d’Italia assoluti vincendo tra l’altro anche il titolo della Combinata, che tiene conto dei risultati in tutte le specialità. Sabato è stato Raffaele Rampino Jr (rione Rosso) a classificarsi primo nel Singolo con il punteggio di 55,06, mentre l’altro faentino Francesco Santandrea (Nero) è arrivato sesto. Nello stesso giorno il Gruppo Musici del Borgo Durbecco ha strappato la piazza d’onore con 54,14 punti, mentre la grande squadra a cui erano abbinati sempre di Borgo Durbecco ha ottenuto un onorevole quarto posto. Domenica sono poi arrivati gli altri trionfi che hanno decretato la supremazia assoluta, in particolare dopo 21 anni che non succedeva Faenza è Campione d’Italia nella Coppia con Francesco Santandrea ed Enrico Emiliani (Nero, punti 51,91). Tricolori nella Piccola Squadra sono anche i sei sbandieratori del Giallo Nicolò Benedetti, Luca Giuseppe Corvino, Luca Ghinassi, Davide e Simone Lionetti, Michele Pasi (punti 56,26). Ottimo risultato inoltre per l’altra coppia del Rosso Rampino/Palomba quinti. Questi risultati hanno proiettato Faenza al primo posto nella Combinata con punti 13,20.

Agli sbandieratori sono giunti i complimenti dell’Amministrazione. «Siamo orgogliosi della passione e della maestria dimostrate a Querceta dai nostri atleti e musici, che hanno rappresentato nel migliore dei modi i colori e l’immagine del Niballo Palio di Faenza, confermando la tradizione faentina nell’arte della bandiera».

Gli altri eventi

La folle Corsa delle Bighe nei nuovi format e collocazione nel parcheggio di via Cavour ha visto trionfare davanti ad un folto pubblico l’equipaggio di Brisighella. Sabato e domenica gli artisti di strada hanno riempito di pubblico il centro storico: La Fucina dei Sogni, manifestazione ideata dalla Croce Rossa manfreda si è confermato un evento molto apprezzato soprattutto dalle famiglie con bambini.

Anche il Meeting di Basiago ha fatto il tutto esaurito di pubblico ponendosi tra le sagre più frequentate del territorio soprattutto per la gastronomia e i gettonatissimi spettacoli come quello di chiusura con i ballerini romagnoli e gli s’ciucaren. S’ciucaren protagonisti anche a Brisighella sabato per la gara della Frusta d’Oro, nell’ambito della sagra del Monticino, una delle più antiche di Romagna che mischia folklore a religione.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui