Faenza, scontro tra camion e auto: muore faentino

Incidente stradale mortale ieri mattina nelle campagne del faentino: a perdere la vita un uomo di 85 anni, il pensionato Domenico Pompignoli detto Dino. Abitava a Faenza in via Giovanni XXIII, nei pressi della parrocchia del Paradiso.

Domenico Pompignoli


Era conosciuto alla Bocciofila di piazzale Pancrazi, dove si recava spesso a cimentarsi in qualche partita o a semplicemente chiacchierare.
Fatale lo scontro con un Tir cisterna adibito a trasporto alimentari che viaggiava vuoto. La vittima intorno alle 10.30 proveniente da Cassanigo alla guida di una Hyundai I 20 ha impegnato l’incrocio tra la strada provinciale 62, sulla quale si trovava, e la provinciale 55 (via Sant’Andrea).
Proprio in quel momento è sopraggiunto il mezzo pesante di una ditta locale che viaggiava in direzione di Solarolo, alla cui guida si trovava un camionista di origini rumene rimasto illeso.


Fuori strada

Agghiacciante lo scontro: il Tir ha colpito in pieno la portiera lato guidatore della Hyundai che è stata scaraventata nel profondo fossato, terminando la sua corsa a una decina di metri di distanza dall’incrocio. Visibile sull’asfalto la frenata del “bilico” lunga una ventina di metri che non è servita ad evitare la collisione.


Morto sul colpo

I soccorsi sono giunti con prontezza ma i sanitari del 118 non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo e annullare la chiamata dell’elicottero di soccorso che era stato allertato. Il corpo dell’85enne è rimasto a lungo dentro l’auto in attesa del nulla osta del magistrato.

Sul posto anche i vigili del fuoco che, una volta estratta la vettura dal canale, con l’aiuto di una gru del soccorso stradale hanno aiutato a recuperare la salma da dentro l’abitacolo.

Per i rilievi sono intervenuti i carabinieri della stazione di Granarolo che hanno disposto la chiusura della Provinciale 55 per oltre due ore, fino al termine delle operazioni di rito.
Sulla dinamica del sinistro sono in corso accertamenti, ma è probabile che Pompignoli non si sia accorto di essere giunto all’incrocio, oppure non abbia visto il camion sopraggiungere.
La via Sant’Andrea è un’arteria lunga e diritta che presenta diverse intersezioni pericolose, una di queste è quella con la via per Cassanigo, luogo dell’incidente e teatro di altri tragici eventi, come pure il vicino incrocio con la via Celletta.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui