Faenza, sbandieratori: si assegnano i primi titoli

Debutta stasera (ore 20.30) nella bolgia di piazza del Popolo il Torneo alfieri bandieranti e musici del Palio del Niballo. In programma sono le sfide nelle specialità del Singolo, Piccola e Grande squadra e Musici. Domani invece sarà la volta delle Coppie (Gara della Botte) precedute dal giuramento dei cavalieri.

Lo spettacolo sarà offerto, oltre che dagli atleti anche dalla cornice di pubblico, con gli “ultras” di ogni rione pronti a sfoderare i loro slogan più sarcastici e taglienti. A onor del vero per non fare perdere la concentrazione sarebbe vietato disturbare, come viene puntualmente annunciato dallo speaker, e di solito il precetto è rispettato, ma solo finchè qualcuno non sbaglia, dopodiché i tifosi si scatenano: anche questo fa parte della cornice del Palio ed è tollerato. Il torneo si prospetta aperto ed equilibrato, solo nella Grande Squadra i rioni Nero e Bianco paiono favoriti.

A gareggiare nel Singolo saranno i migliori atleti di ciascun rione: impiegheranno fino a cinque bandiere contemporaneamente: alte le difficoltà in prestazioni raggiungibili solo con ferrei allenamenti. A gareggiare saranno: per il Borgo Durbecco Marco Tarroni (tamburino Matteo Bossa), per il Giallo Luca Ghinassi (tamburina Letizia Fabbri), per il Nero Francesco Santandrea (tamburino Mattia Ricci), per il Rosso Raffaele Rampino Jr (tamburino Luca Linguerri), per il Verde Filippo Rossi (tamburino Massimiliano Rossi).
Il Giallo ha vinto solo una volta nel 2018 con Nicolò Benedetti. Il Borgo Durbecco segna 28 trionfi (l’ultimo nel 2019 con Riccardo Lotti), il Nero ha 9 titoli (ultimo nel 2015 con Paolo Emiliani), il Rosso (12, ultimo nel 2021 con Raffaele Rampino Jr), il Verde (1 nel lontano 1973). La gara è in vigore dal 1971, quando vinse il rione Bianco. L’anno dopo vi fu un ex aequo, Bianco-Rosso, oggi non più consentito.

Una specialità decisamente tra le più spettacolari è quella della Piccola Squadra: vedrà quattro rioni (il Rosso non partecipa) schierare sei alfieri e un adeguato numero di musici. Il Bianco ha vinto 21 volte (ultima nel 2010), il Nero 14 (ultima nel 2019); il Rosso 5 (ultima nel 2102), il Verde 5 (ultima nel 2016), il Giallo 4 (ultima nel 2021).

La Grande squadra prevede la possibilità di schierare fino a 16 alfieri per rione, ma ne vedremo 12 nel Nero e nel Borgo, 10 nel Verde e 8 nel Rosso. Il Giallo non partecipa. Saranno corposi i gruppi di musici che con questa gara si giocano il titolo. La specialità si disputa dal 1972 e il Bianco (31 vittorie) ha lasciato solo 13 trofei al Nero (campione in carica), 3 al Verde (ultimo nel 1985), 2 al Rosso (vittorioso solo nelle prime due edizioni). Il Giallo non ha mai vinto. Il premio ai Musici è in vigore dal 1986, dominato dal Bianco (19 edizioni, ultima nel 2019). Sedici volte ha primeggiato il Nero campione in carica, gli altri rioni non hanno mai vinto.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui