Faenza Rock, Pietro Carapia primo vincitore

Piccadilly strapieno per Faenza Rock strapieno come ai bei tempi di prima del Covid.
Un pubblico qualificato ed entusiasta ha accolto la prima serata di Faenza giunta con l’avvio di questa edizione al 36eiesimo anno e alla sua 37esima edizione rimpiendo il locale posto in Via Cavour che è stato aperto con il saluto di Niccolo Bosi Presidente del Consiglio Comunale di Faenza e da Giordano Sangiorgi, patron del MEI, che ha raccontato la cronistoria della manifestazione.
La prima serata ha gia’ laureato un suo primo vincitore che e’ il dj quattordicenne faentino Pietro Carapia che dopo la sua bella esibizione è stato incaricato di realizzare l’Inno della Raggisolaris, squadra di basket faentino che milita in Serie B.  Mentre gli ospiti MST, potentissimo trio di Castel Bolognese, ha confermato la sua grandissima bravura rivelandosi come una delle miglior realta’ musicali del panorama italiano, tanche il MEI si è offerto di lavorare a una loro produzione.
Tutti di altissima qualita’ gli sfidanti che erano i giovanissimi jazz fusion di Jam Republic, la cantautrice pop Gloriadaicapellibiondi, la band super punk grunge guidata da Casco, i rocker degli S-Pop e i prog-beat-rock degli Blue Whjale Record, tutti con proposti belle e interessanti, ascoltati
con attenzione dalla giuria nutritissima e qualificatissima formata da giurati artisti, produttori, tecnici e promoter tutti qualificatissimi che li ha messi al vaglio.


La prossima selezione si terra’ venerdì 2 dicembre. Ci si può ancora iscrivere scrivendo una mail a segreteria@materialimusicali.ut  Il 2 dicembre si esibiranno, oltre al cantautore Martino Chieffo, ospite della serata, l’Artistation Big Band, le Emisurela, Il Culto, 100 Morning, Jacopo Guerra & Band e Cardboard Shapes. I vincitori si conosceranno il 5 dicembre e si sfideranno alla finalissima del 16 dicembre con ospiti Milena Mingotti e Horseloverfat.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui