Faenza, rapine seriali all’autogrill Santerno Ovest. Presi VIDEO

FAENZA. Il loro concetto di rifornimento era evidentemente quello di sfruttare il distributore come un bancomat visto che entravano in autostrada per colpire sempre lo stesso obiettivo. Ma hanno tirato troppo la corda i componenti della banda smantellata dalla Polizia e ritenuta responsabile di numerose rapine ai danni dell’addetto al distributore di carburante nell’autogrill dell’area di servizio Santerno ovest in provincia di Ravenna.

I banditi in azione ripresi dalle telecamere di videosorveglianza

La notte dell’8 luglio scorso il primo colpo della banda. I due malviventi armati di coltello e con il volto travisato hanno sottratto dalla cassa della stazione di servizio e dal marsupio dell’operatore numeroso denaro in contante. Un colpo a cui ne sono seguiti altri due, il 12 e il 16 agosto, sempre ai danni dello stesso obiettivo per un bottino di 4mila euro.

Gli investigatori del Compartimento Polizia Stradale Emilia Romagna, coadiuvati dal reparto di Forlì, incrociando le informazioni raccolte e dalle testimonianze delle vittime, sono riusciti a restringere il campo dei sospettati a un gruppo di delinquenti albanesi che gravitavano nell’area faentina. Grazie ad appostamenti mirati nei luoghi presi di mira dai malviventi e alla sorveglianza di alcuni di questi, alle prime ore di lunedì, in occasione dell’ennesima rapina ai danni del solito addetto alla distribuzione del carburante, i poliziotti hanno arrestato in flagranza di reato due cittadini albanesi di 29 e 24 anni, con regolare permesso di soggiorno il primo e appena giunto in Italia l’altro. La Polizia, a casa dei due arrestati, ha sequestrato vario materiale probabilmente frutto di precedenti rapine.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui