Faenza, processo anticipato per il delitto Ilenia

E’ stato spostato al 6 ottobre l’inizio del processo davanti alla Corte d’assise per l’omicidio di Ilenia Fabbri, la 46enne di Faenza sgozzata all’interno della propria abitazione all’alba del 6 febbraio scorso. Un anticipo di 12 giorni rispetto all’iniziale data fissata nel decreto con il quale il gip Andrea Galanti ha disposto il giudizio immediato per i due imputati, il meccanico 54enne di Faenza Claudio Nanni, ex marito della vittima, e l’amico 53enne originario di Cervia ma residente nel Piacentino, Pierluigi Barbieri, detto lo “Zingaro”, rispettivamente considerati dalla Procura mandante e sicario del delitto. Lo slittamento della data è dovuto puramente a impegni professionali che non consentono la presenza del giudice a latere, che insieme alla giuria popolare affiancherà il presidente Michele Leoni.Il nuovo calendario delle udienze è stato notificato ai difensori dei due imputati (gli avvocati Francesco Furnari e Marco Gramiacci) e ad Arianna Nanni, figlia 21enne della vittima. Dopo aver passato i primi mesi convinta dell’innocenza del padre, ha deciso di costituirsi parte civile per poter partecipare al processo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui