Faenza, parchi usati per lo spaccio, il cane Ziko stana tutti i nascondigli

Faenza, parchi usati per lo spaccio, il cane Ziko stana tutti i nascondigli
Il cane Ziko

FAENZA. Parchi cittadini utilizzati come mercato dello spaccio. E’ quanto scoperto dalla Polizia locale dell’Unione della Romagna faentina che hanno dato via a un’operazione di bonifica delle aree verdi frequentate dai bambini. Gli uomini del comandante Vasco Talenti hanno individuato al parco Mita e a quello adiacente a piazza San Francesco oltre dieci nascondigli dove erano occultate monodosi di sostanze stupefacenti. I nascondigli erano a ridosso anche dei giochi dei bimbi. Decisivo il fiuto di Ziko, un pastore tedesco grigione, dell’età di due anni per 33 kg, che costituisce l’unità cinofila del Comando di Polizia Municipale di Riccione. Il cane, con il suo inseparabile conduttore, l’agente Luca Biagini della polizia municipale di Riccione, mercoledì sera è entrato in azione e se ha ricevuto le coccole dei bambini e ben diversi apprezzamenti dai pusher che avevano occultato la droga. Diversi stranieri sono stati identificati e uno di loro è stato trovato in possesso di una dose e segnalato alla Prefettura come consumatore. All’operazione hanno partecipato anche i volontari dell’associazione nazionale carabinieri di Faenza.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *