Faenza, Palio: nelle prove ufficiali tre rioni a pari merito

Tre rioni a pari merito nelle prove ufficiali della giostra del Niballo, disputate venerdì sera allo stadio Bruno Neri. Si tratta dei rioni Nero, Verde e Giallo che nel mini torneo di dieci affronti hanno tutti conquistato tre scudi, lasciandone uno al Rosso e zero al Borgo che non si è presentato.
Quindi la “giostrina”, alla quale ha assistito un buon pubblico, ma inferiore a quello delle prove di Bigorda, è risultata falsata da tornate in solitaria ogni qualvolta si sarebbe dovuto incrociare il cavaliere del Borgo, lo spauracchio Luca Innocenzi. Essendo le prove ufficiali valide per l’abilitazione dei cavalli, il rione Bianco dovrà ora adempiere al regolamento effettuando due tornate al Centro civico rioni davanti ai veterinari sabato 25 giugno quando ci saranno le visite sanitarie del giorno prima.

La “giostrina” non ha messo in evidenza tempi fenomenali, come invece era successo mercoledì scorso con Innocenzi ad un soffio dal record della pista: ha comunque rivelato la crisi del Rosso che pare non avere cavalli veloci (Vanilla Cream e Bonassola) al pari degli altri, pur dimostrando con Matteo Rivola assoluta precisione sul bersaglio.
«Se va piano è più facile colpire»: è stato il commento più velenoso udito tra il pubblico. Ci si attendeva una prova top del gagliardo Matteo Tabanelli (Nero) che ha portato allo stadio Kelly in Black, la purosangue vincitrice delle ultime due edizioni, apparsa però recalcitrante ad entrare negli stalli seppure leggermente più veloce di Vega Durgalesa (già vista alla Bigorda), impiegata nella seconda serie di sfide, quando ha vinto entrambe le tornate.
Elegante in sella, ma lo si sapeva, preciso e capace di ottenere buoni tempi Marco Diafaldi (Verde) ha spinto al massimo la giovane Magia dei Sapori di 4 anni, mentre con Guaderiann ha avuto qualche difficoltà, rompendo in curva nella seconda serie e viaggiando meno spedito.

Il Giallo con lo “zar” Sergej Sissa debuttante ha testato prima Ischia Porto e poi con Foto di Rito: con il primo ha ottenuto il miglior tempo della serata, 12.653, battendo il Rosso e poi un 12.674, perdendo però contro il Nero di soli dieci millesimi di secondo. Leggermente meno veloce è stato Foto di Rito, provato anche dopo la mini sfida, quando ha rimediato uno spettacolare disarcionamento in curva, comunque senza conseguenze apparenti.

Questi i migliori tempi registrati con cronometraggio elettronico rilevati da Savio Conficconi. Nero: Kelly in Black 12.684 a sinistra nella tornata persa con il Giallo (12.674). Verde: Magia dei Sapori 12.890 a destra nella tornata in solitaria per mancanza del Borgo. Giallo: Ischia Porto 12.653 a destra contro il Rosso (13.242). Rosso: Bonassola 13.194 da solo a destra. Sono tutti tempi superiori a quanto fatto vedere dal Borgo con innocenzi mercoledì scorso con Halo’s Flower e Silver Wash sempre tra i 12.600 e i 12.300, seppure ottenuti senza avversari in prove libere.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui