Faenza, omaggio a Morricone al teatro Masini

Con un concerto in “Omaggio a Morricone” si apre questa sera (ore 21) al teatro Masini di Faenza il “Festival Fiato al Brasile” che quest’anno rientra anche nel cartellone di “Emilia Romagna Festival – Teatro Masini Musica”. Organizzato dalla Scuola “G. Sarti” di Faenza, “Fiato al Brasile” si avvale della collaborazione con l’Università brasiliana Usp, con l’Università di Florianapolis, la Escola Municipal del Musica de Sao Paolo e La Miami University.
Le diverse anime del progetto sono rappresentate dall’Orchestra Fab (Fiato al Brasile), composta da giovani musicisti allievi della scuola “Sarti” e diretta da Jacopo Rivani, e dai maestri brasiliani Cristina Emboaba, Josè Gustavo Julião de Camargo. È proprio dal rapporto fra quest’ultimo e Silvio Zalambani, che nel 2012 nacque il progetto che lega l’Università Usp di Ribeirão Preto e la Scuola “Sarti” mentre qualche anno dopo Cristina Emboaba permise allo scambio culturale di estendersi all’Università di Florianopolis a Santa Caterina. Negli anni il Festival è sempre cresciuto,e ha acquisito nuove collaborazioni con università e scuole non solo brasiliane e italiane, ma anche finlandesi e statunitensi. Le condizioni imposte dalla pandemia limitano anche quest’anno le presenze degli ospiti stranieri, ma l’edizione 2022 quanto meno è contrassegnata dalla presenza dei due direttori brasiliani che da sempre animano il Festival. In repertorio, l’Orchestra Fab ha le principali pagine composte da Ennio Morricone per alcuni dei film più amati dal grande pubblico come “Nuovo Cinema Paradiso”, “C’era una volta in America”, “Metti una sera a cena” e tanti altri. Le colonne sonore sono trascritte per orchestra da Leonardo Drei, Filippo Agosteo, Michele Folli, Mirko Camporesi, Mattia Cimatti e Sara Zannoni, quest’ultima impegnata anche come cantante solista.
Offerta libera a favore delle attività della Scuola “Sarti”.
Info: 0546 21186

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui