Faenza, nuova urbanizzazione al posto dell’ultimo campo agricolo

Scompare l’ultimo campo agricolo (e non è l’orto della Ghilana) accorpato alla città, per fare posto ad un’urbanizzazione residenziale importante, di vecchia data, di cui si è poco parlato. Da qualche settimana è infatti in corso d’opera la trasformazione di un comparto di proprietà dell’azienda agricola Bulzacca, compreso tra la circonvallazione stessa (via Diaz), via Montevecchi (per l’esattezza al termine della strada di penetrazione a fondo chiuso) e via Volpaccino. Il progetto è datato, se ne parlava addirittura all’epoca del sindaco Claudio Casadio, ma solo ora vede la luce. L’area è situata all’interno del tessuto urbano di Faenza e confina sui restanti lati con lotti già edificati a carattere residenziale. Il sito è libero da edifici o manufatti, presenta solo alcune alberature, peraltro di poco pregio, e necessita di ogni genere di impianti tecnologici sia sopra sia sottosuolo. L’urbanizzazione, concessa dalle precedenti amministrazioni, ha subito alcune modifiche nel 2020 da parte del consiglio dell’Unione della Romagna faentina: si sviluppa su un’estensione di oltre 2 ettari ed è normata dal Rue (ambiti sottoposti al Poc) per i quali si applicano le disposizioni del Prg vigente. L’indice di fabbricabilità previsto come risulta dal Sio (schema di inquadramento operativo) è pari a mc/mq 0.65. La superficie edificabile è di mq. 5.409 pari ad una potenzialità abitativa di mc 17.666. Prevista anche la realizzazione di spazi verdi privati e pubblici e di aree edificabili con le relative infrastrutture stradali e tecnologiche, di due parcheggi pubblici (di 883 mq) e di un’area verde attrezzata (di 13.946 mq) situata tra l’area edificabile e la circonvallazione con funzione di barriera antirumore.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui