Faenza, maxi progetto per riqualificare la pista da cross di Monte Coralli

Un altro progetto potrebbe aggiungersi alla lista delle numerose iniziative annunciate come destinatarie di fondi Pnrr. Questa volta si tratta della rigenerazione e dell’ampliamento del campo da cross di Monte Coralli: la giunta ha approvato il progetto di fattibilità tecnico-economica e sul sito del Comune sono già consultabili alcuni dettagli, compreso il calcolo sommario della spesa, che ammonta a 655.590,50 euro.
La parte maggiore della cifra, 514mila euro, verrà impiegata per le operazioni di modellazione della morfologia del paesaggio: scavo di sbancamento, rinterro, abbattimento di alberi, preparazione del terreno e successiva semina. Previsti anche un nuovi impianto di irrigazione e illuminazione.
Le linee guida del progetto, elaborato dallo studio ravennate Paisà – Architettura del Paesaggio, sono spiegate nella relazione generale, anche questa pubblicata da Palazzo Manfredi.

Per quanto riguarda la rimodulazione della morfologia, è prevista una azione di correzione «delle attuali pendenze, oggi molto ripide» per andare a «riaprire la continuità paesaggistica con i margini, prolungare l’asse visivo oltre la pista, coinvolgendo la cornice naturale boscata. La modellazione del terreno – si legge ancora nella relazione generale – è proposta bilanciando sterri e riporti, spostando lievemente il terreno e ricomponendo pendenze dolci e continue, analoghe alle dolci terre coltivate vicine».
Sempre a livello di interventi previsti, si parla di «riqualificare i margini delle aree naturali, dei corsi d’acqua che delimitano e attraversano l’impianto sportivo, elementi di qualità su cui attestare le nuove strutture coperte, i nuovi impianti sportivi che offrono servizi complementari al campo cross, di richiamo per una più ampia gamma di discipline, legate anche alle attività̀ federali e al tempo libero in genere».

Proseguendo nella lettura del documento si può poi intuire come il progetto abbia l’ambizione di «estendere le attività̀ previste non solo al pubblico consolidato delle moto cross ed enduro, ma alla bike nelle più varie forme ad oggi diffuse, con piste adeguate per un richiamo diversificato di utenti, in grado di estendere oltre al cross il “Parco del divertimento sportivo”».
La delibera di giunta riporta inoltre che il Comune manfredo nei mesi scorsi ha fatto domanda nell’ambito di un bando Pnrr proprio per la rigenerazione e l’ampliamento del campo cross di Monte Coralli, «per un importo complessivo di 4 milioni di euro».
Un progetto, a quanto pare, particolarmente esteso, «supportato peraltro – si specifica nella stessa delibera – dal formale sostegno del Presidente della Federazione motociclistica italiana».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui