Faenza, mattinata al Mic dedicata ai diritti dei più deboli: c’è anche Maria Rita Parsi

Sabato 9 aprile, dalle 10 alle 13, al Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza è in programma l’evento “Cappuccetto Rosso…Attenti al lupo”. Il momento, organizzato da Anla Onlus e in collaborazione con Fidapa, vuol porre l’attenzione sui temi dei diritti dei bambini e anziani.

“L’iniziativa che sarà realizzata con il contributo di altre associazioni del territorio – spiega la MdL Francesca Goni, Fiduciaria Anla-Onlus- parte dal titolo di una fiaba, “Cappuccetto Rosso”. Chi di noi non conosce la fiaba quante volte i nostri nonni e i nostri genitori ce l’hanno raccontata? La funzione principale della fiaba è di intrattenimento, non solo per i bambini; esse contengano dei messaggi e degli insegnamenti sottintesi. Le prime versioni scritte più note di questa fiaba sono quella di Perrault (col titolo Le Petit chaperon Rouge) del 1697. Abbiamo scelto questo titolo ironico in quanto esplica che il male è rappresentato dal lupo che aggredisce le persone più deboli, anziani e giovani, mentre il cacciatore rappresenta tutti noi che vogliamo aiutarli, ovviamente il lupo e il cacciatore hanno senso metaforico. Con questo evento si vuol affrontare un tema di grande attualità, ogni giorno le cronache riportano gravi fatti di violenza subìte da bambini, donne e anziani pertanto, riteniamo doveroso fare opera di prevenzione e informazione. Siamo certi che questo evento rappresenti una occasione di ascolto e crescita personale e costituisca un momento significativo di confronto sul territorio”.

Dopo i saluti istituzionali del Sindaco Massimo Isola, di Edoardo Patriarca, Senatore e Presidente Nazionale di Anla Onlus, del Senatore Stefano Collina, del Prefetto di Ravenna Castrese De Rosa, di Manuela Rontini Consigliera Regionale, e Martina Laghi Assessore all’Istruzione.

Il giornalista Antonello Sacchi introdurrà l’intervento della professoressa Maria Rita Parsi, Psicologa, Psicoterapeuta, docente, saggista e attuale componente d’Osservatorio Nazionale per l’infanzia e l’adolescenza, già membro del Comitato Onu, scrittrice italiana e Presidente della Fondazione Movimento Bambino Onlus.

Alla giornata sono attesi rappresentanti delle forze dell’ordine, gli studenti e gli insegnanti del Liceo Artistico Ballardini – Torricelli che hanno realizzato il volantino e dei video che verranno proiettati durante l’evento, l’Associazione Fatti d’Arte con Veronica Bassani e i suoi ragazzi e la Compagnia Filodrammatica Berton con la presenza di Maria Nives Visani, Gianluca Lusa e Mario Gurioli che metteranno in scena una pièce teatrale in dialetto legata alla violenza e al raggiro nei confronti di un anziano. L’evento è in collaborazione con il Museo internazionale delle ceramiche di Faenza.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui