Faenza, le ferite del 2020: cresce il disagio tra gli adolescenti

Nel 2020 sono stati 875 gli adolescenti di età compresa fra i 12 e i 17 anni presi in carico dai servizi sociali faentini: le segnalazioni sono arrivate per situazioni di forte disagio personale, comportamenti a rischio, maltrattamenti o violenze. Dall’1 gennaio 2021, su 50 segnalazioni ai servizi sociali, 32 riguardano sempre minori dai 12 ai 17 anni.
Numeri che descrivono una condizione di particolare difficoltà psicologica per gli adolescenti e su cui l’assessore alle Politiche giovanili, Davide Agresti, intende aprire una riflessione: «Tra i vari segmenti della popolazione quella dell’adolescenza ha sofferto di più la pandemia, per le ripercussioni sia sulla didattica che sulle relazioni interpersonali. I nostri indicatori raccontano, nell’inverno trascorso, di un crescente ritiro sociale e familiare, a volte persino atti di autolesionismo».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui