Faenza, la morte dell’ex ciclista Albonetti. La famiglia: “Grazie per la vicinanza”

A esequie (10 marzo) e cremazione avvenute (16 marzo), non potendolo fare personalmente con tutti, la famiglia del ciclista faentino Antonio Paolo Albonetti, scomparso il 6 marzo scorso, ha diffuso un breve comunicato.

Una chiesa gremita di parenti e amici, dentro e fuori, ha salutato per l’ultima volta Antonio Albonetti, l’ultimo grande ciclista della vecchia guardia della città di Faenza. Una funzione toccante, commovente e soprattutto riconoscente: molte sono state le dediche lette per ringraziarlo di tutto l’amore, la generosità sportiva e umana che ha profuso in vita. “Paolo il buono”, come era da tutti chiamato, lo era davvero ed a dimostrarlo sono stati i tanti segni di affetto, di amicizia, di solidarietà che sono giunti alla famiglia dal giorno della sua scomparsa.

La famiglia Albonetti desidera ringraziare tutti coloro che hanno presenziato alle sue esequie: parenti ed amici, giunti anche da lontano, con un ringraziamento particolare all’Assessore allo Sport Martina Laghi, che ha voluto onorare la sua persona con la fascia tricolore e con il gonfalone della città di Faenza vicino all’altare.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui