Faenza, l’area della stazione cambia volto

La zona della stazione ferroviaria sta per cambiare radicalmente aspetto: già la scorsa amministrazione comunale aveva annunciato un imponente piano di riqualificazione dell’area e ieri la giunta guidata dal sindaco Massimo Isola ha fornito un quadro aggiornato degli interventi che saranno avviati verso la fine dell’anno.
Come spiegato dall’assessore all’urbanistica Luca Ortolani, le modifiche apportate al precedente progetto, che sarà sempre cofinanziato dalla Regione con circa 800mila come previsto in precedenza, sono state rese necessarie da un lato per consentire allo scalo merci, anche se ridotto di dimensioni, di mantenere una propria attività funzionale, dall’altro per consentire di integrare nel piano complessivo anche gli interventi per la realizzazione di un nuovo sottopasso ciclopedonale.

Il primo stralcio di lavori prenderà il via tra la fine del 2021 e l’inizio del 2022: la stazione delle corriere verrà trasferita nelle adiacenze di quella ferroviaria, portando a una riduzione dello scalo merci. Contestualmente a questo intervento, di fronte alla nuova autostazione saranno ricavati 30 posti auto.
Il secondo stralcio, dal costo totale di circa un milione e mezzo di euro e cofinanziato dalla Regione con 570mila euro, partirà subito dopo e consisterà nella costruzione del sottopasso ciclopedonale che collegherà la stazione dei treni a via Filanda Nuova, aprendo una cerniera prima inesistente tra la zona nord e la zona sud della città.

Ad entrare nei dettagli del progetto è l’assessora a lavori pubblici e mobilità sostenibile Milena Barzaglia: «Il sottopasso sarà lungo una novantina di metri e largo 4,5, per una altezza di 2,70 e a una profondità di 5/6 metri. All’infrastruttura si aggiungeranno anche una pista ciclabile con doppio senso di marcia e un parcheggio, in via Filanda Nuova, con 80 posti auto». La fine dei lavori è indicata entro il 2023. Previsto anche un terzo stralcio, necessario per completare la viabilità fino a via Medaglie d’oro, da integrare con un percorso verde e una ciclabile che si ricolleghi a via Laghi.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui