Faenza, i numeri del 2021 del consiglio comunale

Si è tenuta martedì sera l’ultima seduta del consiglio comunale del 2021: un resoconto delle attività svolte nell’anno è stato presentato ieri mattina dal presidente del consiglio comunale Niccolò Bosi, affiancato dal suo vice Massimiliano Penazzi.
I dati numerici riguardo al numero delle sedute – 3 in modalità online a causa della pandemia, 7 dal vivo nella sala De Giovanni – raccontano anche di un’ampia partecipazione da parte dei consiglieri: su un totale di 25, compreso il sindaco, 14 hanno collezionato il 100% delle presenze, mentre la media generale si assesta sul 93,36%. Particolarmente ampia la durata delle riunioni, per un totale di 3.065 minuti, poco più di 51 ore: in media ogni seduta ha impegnato i consiglieri per oltre 4 ore e mezza.
Passando in rassegna le attività amministrative, le delibere approvate sono state 73: 5 nell’ambito cultura, istruzione e sport, 23 nel settore finanziario, 25 in ambito legale e di affari istituzionali, 2 nel campo della Polizia municipale e 18 in quello dei lavori pubblici e territorio. 93 invece le delibere di mandato approvato.
Per quanto riguarda le attività di natura prettamente politica, gli ordini del giorno presentati sono stati 12, di cui 7 approvati, mentre le mozioni approvate sono state 11 su 18 presentate.

«30 fra ordini del giorno e mozioni – commenta Bosi – è un numero piuttosto alto se si considera che le sedute sono state 11. Il consiglio comunale si conferma come luogo di confronto e dibattito su temi sia politici che amministrativi, e questo è un segnale importante».
Un termometro del dibattito interno al consiglio è rappresentato anche dal numero di interrogazioni depositate, ben 78: in questo frangente il più attivo è stato Stefano Bertozzi, che da solo rappresenta il gruppo di Fratelli d’Italia, con 23 interrogazioni. Seguono la Lega con 20 e Insieme per Cambiare con 16, a testimonianza del fatto che questo resta uno degli strumenti preferiti dall’opposizione per pungolare l’amministrazione. I temi più discussi emergono individuando chi ha risposto alla maggior parte delle interrogazioni: in questo caso il podio è occupato da Milena Barzaglia (specialmente su lavori pubblici e mobilità, 24 risposte), Massimo Bosi (sulla sicurezza, 19 risposte) e dal primo cittadino Massimo Isola (13 risposte, complice l’attenzione sull’argomento sanità di cui detiene la delega).
Tra gli altri dati presentati merita attenzione quello relativo alle sedute delle varie commissioni consiliari: 11 per la I^, 7 per la II^, 13 per la III^, 3 per la IV^ e 4 per la V^. Infine, crescono le visualizzazioni per le dirette Facebook del consiglio, che quest’anno hanno superato quota 2000.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui