Faenza, grande partecipazione alla serata con Gene Gnocchi

Colpo d’occhio importante con i mille colori del volontariato quello di giovedì sera nel teatro Masini dove era in programma la prova generale, anteprima della nuova veste teatrale, dello spettacolo ‘Se non ci pensa Dio, ci penso Io’, una produzione della ‘International Music and Arts’ per la regia di Marco Caronna, interpretato da Gene Gnocchi. La serata è stata dedicata dall’amministrazione manfreda agli operatori sanitari, sociali, volontari e membri di associazioni che, negli ultimi diciotto mesi, si sono messi al servizio della comunità, al fianco delle istituzioni, per contrastare l’emergenza sanitaria.

Da diversi mesi -ha detto il sindaco Massimo Isola, affiancato dalla Giunta, dal presidente del Consiglio Comunale e dalla consigliera regionale Manuela Rontini- stiamo viaggiando insieme affrontando tante tappe pubbliche della vita sociale. In questi mesi si è cercato di tenere uniti due aspetti: una vita di comunità legato al lavoro e all’impegno per l’emergenza, ma anche momenti di ringraziamento per il lavoro fatto. Abbiamo affrontato questo periodo con grande spirito di comunità, pur in un momento così difficile. Questi momenti servono per costruire un percorso di una collettività che ne esce sicuramente più forte perché consapevole di aver raggiunto degli obiettivi grazie al lavoro di squadra tra amministrazione, Regione, l’Ausl e voi, i protagonisti della vita sociosanitaria, il mondo della sanità e gli animatori del tessuto sociale del volontariato, coloro i quali hanno deciso di donare il loro lavoro, un pezzo del loro cuore, alla società, a noi tutti, per dare una risposta alle necessità”.

Con il sindaco Isola anche Donatina Cilla, responsabile del Distretto Sanitario di Faenza.

Questa serata -ha sottolineato la direttrice-, per qualche ora, ci allontana dalle giornate e dalle consuetudini che stiamo conoscendo da quasi due anni. Mesi difficili, passati a lavorare per la comunità, informare, consolare, rassicurare. Noi siamo stati un po’ il punto di raccordo tra il mondo della sanità, l’amministrazione e il volontariato. Diciotto mesi lunghissimi e che ancora non ci regalano una sicurezza. Ci sono stati però momenti, come quello di stasera, che l’amministrazione ha regalato a quel mondo impegnato in questa dura battaglia nei quali ci si voleva far sentire fuori da questa morso. Quindi devo rivolgere un sincero ringraziamento per questo nuovo appuntamento donato al mondo sociosanitario con una serata di un grande attore che può essere vista come un momento terapeutico per la nostra anima”.


L’iniziativa di giovedì sera arriva gli appuntamenti estivi che l’amministrazione ha organizzato a Villa Orestina e in piazza Nenni. 

Dopo i saluti, Gene Gnocchi ha presentato ai tantissimi volontari intervenuti il suo ‘Se non ci pensa Dio, ci penso Io’, accompagnato dalla chitarra di Diego Cassani. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui