Faenza, gatto sbranato da due cani: denunciata 47enne forlivese

A Faenza la polizia locale dell’Unione denuncia la proprietaria per uccisione di animali. L’episodio è avvenuto in via Pantoli, nei pressi in un’area verde del Borgo, Parco Gatti, poco distante dall’ingresso del centro diurno per anziani ‘Casa Cimatti’.

Il giorno dopo l’aggressione, la proprietaria del gatto rimasto vittima si è rivolta al comando della polizia locale, per sporgere segnalare l’accaduto. Partite le indagini, gli agenti del comando di via Baliatico hanno convocato la proprietaria dei due cani, una 47enne del forlivese. La donna ha raccontato che quel pomeriggio, dopo aver fermato l’auto lungo via Pantoli, nello smontare dall’abitacolo gli animali ne avrebbero approfittato per uscire dall’auto senza che avesse il tempo di mettere loro il guinzaglio. Una volta per strada i cani si sarebbero immediatamente accorti della presenza del gatto che poi hanno aggredito. All’episodio hanno assistito anche alcuni testimoni i quali, ascoltati dagli agenti della polizia locale, hanno riferito che, malgrado l’intervento della proprietaria dei cane, questa non è riuscita a fermare l’aggressione. Il referto del medico veterinario al quale si è rivolta la proprietaria del felino non lascia dubbi sulle cause della morte: “avvenuta in seguito all’aggressione e alle ferite devastanti ricevute”. 

La proprietaria dei due cani, così come sancisce l’Art. 544 bis, del Codice Penale, è stata denunciata, in quanto responsabile della condotta degli animali, per il reato di uccisione di animale.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui