Faenza, gatto morto buttato tra i rifiuti

FAENZA. Nei giorni scorsi è giunta all’Enpa di Faenza la segnalazione dell’abbandono di un gatto deceduto presso un cassonetto dei rifiuti, nelle campagne di Granarolo Faentino. Il corpo del gatto era all’interno del trasportino ed è morto quasi sicuramente per cause naturali. Enpa Faenza ricorda che quando muore un animale da compagnia, ci sono diversi modi per dargli una degna sepoltura, nel pieno rispetto della legge: è infatti possibile provvedere al seppellimento in autonomia nel proprio giardino, o – se non si dispone di un terreno – è possibile farlo nel campo di un amico (non è possibile invece seppellire l’animale in parchi o luoghi pubblici). Per fare ciò è necessario assicurarsi presso il proprio veterinario che il cane o il gatto non sia morto per una malattia infettiva che possa contaminare eventualmente le falde acquifere, dopodiché è sufficiente scavare una buca abbastanza profonda affinché altri animali non possano disseppellirlo. Un’altra opzione è quella di portarlo dal veterinario: normalmente i veterinari sono in contatto con delle ditte di smaltimento che si occupano della cremazione dei cadaveri. È possibile lasciare il corpo da lui, previo pagamento di una quota di smaltimento che non è stabilita dal veterinario, ma dalla ditta stessa; le ditte passano anche domicilio dai singoli proprietari. In alternativa è possibile inoltre portare il corpo in un centro di cremazione (dove è possibile anche la restituzione delle ceneri in urna) o in un cimitero per animali (nel territorio Ravennate c’è quello di Zagonara, nelle campagne lughesi). “Comprendiamo che quando muoia un animale, la disperazione o l’impreparazione possano anche condurre a fare gesti inconsulti – ha dichiarato Maria Teresa Ravaioli, presidente di Enpa Faenza -. Per questo ci teniamo a ribadire che ci sono tante alternative per dare un addio dignitoso al nostro cane o gatto, che per tanti anni ci ha amato e sicuramente non merita di essere gettato nell’immondizia”. Per ulteriori informazioni, contattare l’ENPA – Sezione di Faenza al numero 0546 661203 (il martedì dalle 10 alle 12 e il giovedì dalle 9.30 alle 11.30), email faenza@enpa.org. È possibile seguire Enpa Faenza su Facebook alla pagina “Rifugio del Cane E.N.P.A. Faenza” e sul sito internet www.rifugiodelcanefaenza.org.

Commenti

  1. E veramente vergognoso buttare nel immondizia un essere vivente che ci ha amato.costava troppo farlo venire a prendere da persone che che si occupano di cremarlo.sono delle lattine.r.i.p piccolo gattino ❤️

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui