Faenza: furti di bici in città, una minorenne nei guai

Nell’ultimo periodo, anche per la riapertura dell’anno scolastico e quindi con un maggior
flusso di studenti in città, le forze di polizia stanno registrando un incremento di furti di biciclette. La
polizia locale di Faenza ha infatti raccolto a pochi giorni dalla riapertura delle scuole numerose
denunce e in quattro casi è riuscita anche a risalire alle immagini della video sorveglianza che
documentano i reati predatori. Le immagini però troppo spesso non riescono a far identificare gli
autori. In un caso però non è andata così. Una minorenne faentina è stata denunciata alla procura dei minori perché ritenuta l’autrice del furto di una bicicletta nel centralissimo corso Garibaldi in pieno giorno. All’identità della minorenne gli agenti del Comando di via Baliatico sono risaliti attraverso le immagini delle telecamere della videosorveglianza cittadina perché poco prima era stata controllata mentre era con alcuni coetanei in un’area poco distante dal luogo del furto durante un servizio preventivo nei confronti di gruppi di giovani che frequentano le zone turbolente della città.

Proprio dalla fisionomia e dagli abiti indossati gli agenti sono risaliti alla giovanissima. La ragazzina, convocata al Comando, è stata denunciata e dopo aver ammesso l’addebito ha restituito la bicicletta al proprietario. Per la minorenne, oltre alla denuncia scatterà la segnalazione ai Servizi alla comunità
dell’Unione. Secondo le denunce ricevute, la polizia locale ha stilato una mappa delle aree più a rischio di furto di biciclette: il centro storico, la stazione ferroviaria e nei pressi degli edifici scolastici. Si è accertato che molti reati sono però stati agevolati dai proprietari che non hanno assicurato le biciclette con idonee chiusure e che devono essere sempre legate a parti fisse come pali o rastrelliere. Il Comando della polizia locale coglie inoltre l’occasione per lanciare un appello. Nei giorni scorsi la bicicletta nella foto allegata è stata ritrovata in un vicolo della città. Chi la dovesse riconoscere può rivolgersi agli uffici di via Baliatico.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui